Sei in: Home » Articoli
 » Condominio

Registro amministratori di condominio, a che punto siamo

Condividi
Seguici

Sul tema del registro amministratori di condominio si è discusso a Roma nel corso del primo incontro del tavolo di lavori tra Associazioni di categoria e ministero della Giustizia
uomo di affari che indica registro

di Gabriella Lax - Sul tema del registro degli amministratori di condominio si è discusso a Roma nel corso del primo incontro del tavolo di lavori tra Associazioni di categoria e ministero della Giustizia. Si è trattato di «una riunione all'insegna della collaborazione e del confronto nell'ottica del riconoscimento della professione di amministratore» ha chiarito il sottosegretario alla Giustizia Jacopo Morrone, promotore dell'iniziativa qualche mese fa.

Leggi Condominio: arriva il registro degli amministratori

Registro amministratori condominio: come sarà

Argomento del giorno l'ipotesi di istituire un Registro obbligatorio degli amministratori di condominio: che sarebbe, secondo la maggior parte delle associazioni intervenute, uno strumento fondamentale.

Discorde sul tema l'Unai che, a fronte dell'istituzione di un registro preferirebbe un albo oppure che le associazioni di categoria possano essere riconosciute mediante la direttiva 2005/36/CE.

Obiettivo prioritario secondo Morrone il riordino del settore «mettendo a sistema la professione dell'amministratore condominiale, prevedendo modifiche e apportando i necessari aggiornamenti alla legge 220/2012». In questo contesto si inquadra l'esigenza del «registro telematico degli amministratori professionisti, che non dovrà risultare né un mero onere burocratico per gli amministratori - afferma il sottosegretario, piuttosto - un riconoscimento della loro professionalità - e tanto meno un ulteriore onere economico per i condòmini. Pensiamo, quindi, a una piattaforma snella e funzionale, che serva come garanzia agli utenti, rendendo contestualmente più autorevole l'amministratore professionista oltre a dare ulteriore legittimazione e ruolo istituzionale alla professione».

Accantonata l'ipotesi dell'albo, la discussione procederà verso la sempre più probabile istituzione del registro.

Il prossimo incontro si svolgerà tra i mesi di giugno e luglio. Intanto le 38 associazioni di categoria presenti al tavolo tecnico dovranno inviare al Ministero pareri e comunicazioni anche sugli altri temi di maggiore attualità per il comparto.

(12/05/2019 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Cellulare alla guida: multe fino a 2.588 euro
» Alienazione parentale: PAS non ha basi scientifiche e non basta per affidamento esclusivo figlio
» Il reato di maltrattamenti in famiglia
» Fisco: arriva il maxisconto sull'acquisto casa
» Codice della strada: arriva la riforma

Newsletter f t in Rss