Sei in: Home » Articoli

Al via il portale unico incentivi imprese

Condividi
Seguici

Incentivi.gov.it è il portale del Governo che cataloga le agevolazioni. Da scaricare il vademecum per imprenditori e cittadini, con tutti gli incentivi per lavoro, business, assunzioni, progetti
imprese impiegati pmi accordo lavoro

di Gabriella Lax - Arriva Incentivi.gov.it il portale unico per le imprese, una sorta di vademecum ragionato sugli incentivi. A presentarlo, lo scorso 11 marzo, il ministro dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio, insieme all'AD di Cassa Depositi e Prestiti, Fabrizio Palermo, e all'AD di Invitalia, Domenico Arcuri.

Attivo Incenti.gov.it, il portale unico incentivi imprese

Come avviare un'impresa, investire in innovazione, effettuare assunzioni, progettare piani di internazionalizzazione, finanziare progetti a queste ed altre domande risponderanno sito e guida. Il portale sarà aggiornato periodicamente: nelle prossime settimane sarà introdotto un sistema che risponde a domande specifiche dell'imprenditore, con un assistente virtuale (chatbot). Attraverso la partecipazione di tutte le pubbliche amministrazioni, diventerà un punto unico di accesso agli incentivi e alle altre opportunità a supporto delle imprese. Sul sito e nella guida ci sono gli incentivi per le imprese (classificati per PMI, azienda generica o Startup) e per le famiglie. Al database digitale si aggiunge la possibilità di scaricare la guida che illustra tutti gli incentivi per tipologia di beneficiario e di investimento. Come spiega Di Maio, la guida è «un breve documento nel quale gli imprenditori potranno trovare l'incentivo giusto a seconda di ciò che davvero gli serve, del loro territorio o della dimensione della loro azienda. Abbiamo scelto il dialogo e siamo riusciti a mettere in connessione, grazie alle loro disponibilità, molte delle realtà che offrono un servizio alle imprese». Nella sinergia sono coinvolti non solo il ministero dello Sviluppo Economico e il Ministero del Lavoro, ma anche Agenzia delle entrate, Cassa Depositi e Prestiti, Gse, Enea, Finest, Invitalia, Inps, Ice, Unioncamere, Sace, Simest, SofiCOOP. Ancora, secondo Di Maio, il portale, come strumento informatico online, faciliterà un uso più efficiente delle agevolazioni. «Il Mise - chiude il ministro negli ultimi 10 anni ha stanziato circa 85 miliardi di euro di incentivi, il ministero del lavoro circa 20 miliardi. Circa il 30, anche il 40%, di questi incentivi non vengono erogati».

(14/03/2019 - Gabriella Lax)
In evidenza oggi:
» Cassazione: sms e e-mail fanno piena prova in giudizio
» Multe anche al conducente se il passeggero non mette il casco o la cintura
» Il padre mantiene la figlia avvocato non ancora autosufficiente
» Cassazione: sms e e-mail fanno piena prova in giudizio
» Decreto ingiuntivo senza giudice

Newsletter f t in Rss