Il portale riguardante gli incentivi è indirizzato ad aspiranti imprenditori, alle imprese nuove e a quelle già attive, ai liberi professionisti, a enti e istituzioni

Dal 2 giugno il portale sugli incentivi

[Torna su]

Dal 2 giugno è online il portale incentivi.gov.it, un motore di ricerca per far conoscere e promuovere, in modo semplice e veloce, gli incentivi finanziati dal Ministero dello sviluppo economico, compresi quelli previsti dal Pnrr, ad aspiranti imprenditori, alle imprese nuove e a quelle già attive, ai liberi professionisti, a enti e istituzioni. Come spiega il ministro Giancarlo Giorgetti: «É uno strumento agile e diretto a disposizione degli imprenditori che, con coraggio, creano nuove attività e per le quali possono richiedere agevolazioni per realizzare gli investimenti. Navigando nella piattaforma si possono trovare tutte le informazioni utili sugli incentivi del Mise. Una bussola che permette di orientarsi tra le agevolazioni previste da bandi e provvedimenti dedicati allo sviluppo del tessuto produttivo del Paese. È un'opportunità - conclude Giorgetti - per realizzare idee e progetti imprenditoriali, investire in competitività, valorizzare il territorio, coltivando e concretizzando i sogni imprenditoriali».

Incentivi.gov.it, misure e procedure guidate

[Torna su]

Sarà il ministero dello Sviluppo economico a gestirla, con l'obiettivo di raccogliere in un unico contenitore aiuti e bandi a disposizione delle attività produttive; il portale verrà alimentato con i dati presenti nel Registro nazionale degli aiuti (Rna) e con i futuri provvedimenti dei principali organismi governativi: da Invitalia a Simest e Sace, dall'Agenzia delle entrate a Unioncamere, da Cassa depositi e prestiti all'Inps e all'Inail, passando per Enea e Gse. Come chiarisce il sito del Mise, dall'home page del portale, grazie ad una dettagliata classificazione delle varie misure e a procedure guidate, si può trovare o scegliere l'incentivo seguendo uno dei quattro percorsi: per profilo, adatto ad aspiranti imprenditori, imprese e professionisti, enti o cittadini; per parola chiave; per categorie di interesse, ad esempio startup, innovazione, digitalizzazione; esplorando l'intero catalogo anche con l'uso dei filtri.

Incentivi.gov.it, parte la prima fase

[Torna su]

Ogni incentivo selezionato è corredato da una scheda sintetica, con le informazioni di dettaglio, che riporta in sintesi la misura, a chi si rivolge, cosa prevede, la data di chiusura e apertura del bando, la tipologia d'impresa che può richiedere il contributo, le specifiche tecniche e i costi ammessi, l'ambito territoriale, le indicazioni per consultare la modulistica necessaria e i riferimenti per agevolare la compilazione della domanda.

In una prima fase il portale consente di trovare tutte le misure del Ministero dello sviluppo economico in continua interrelazione con il sito del Mise. In una fase successiva sarà aperto anche alle misure e le sovvenzioni di altre amministrazioni centrali o degli enti territoriali. È infine prevista un'area riservata alle pubbliche amministrazioni per offrire report e dati aggiornati utili alla programmazione e alla conoscenza dello stato delle misure in tempo reale.


Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: