Sei in: Home » Articoli
 » Multe

Tasse ipotecarie si pagano allo sportello

Si potranno pagare le somme dovute per servizi ipotecari e catastali, attingendo da un tesoretto su un conto corrente unico a livello nazionale
pupazzetto con la mano concetto evasione tasse

di Gabriella Lax - È possibile dal primo febbraio scorso pagare le tasse ipotecarie, i tributi speciali catastali e ogni altra somma dovuta per servizi ipotecari e catastali attingendo dal «tesoretto» preventivamente costituito, con modalità telematiche su un conto corrente unico a livello nazionale.

Tasse ipotecarie si pagano allo sportello grazie al tesoretto

Un primo passo era stato fatto nel 2017, con un provvedimento del direttore dell'Agenzia delle entrate, che aveva l'obiettivo, come riportato da Fisco Oggi, la rivista dell'Agenzia, di superare il sistema delle riscossioni in contante ed eliminare gli oneri e i rischi connessi, dando valore ad altre forme di pagamento, nell'ottica di una più generale riorganizzazione, razionalizzazione e ammodernamento dei servizi dell'Agenzia, ma anche di contenimento dei costi. Adesso, tuttavia, la seconda parte delle modifiche riguarda le somme versate preventivamente e con modalità telematiche su un conto corrente unico a livello nazionale intestato all'Agenzia delle entrate, dagli utenti già convenzionati ai servizi telematici di "Presentazione di documenti catastali" o di "Consultazione banche dati - Sister (Professionisti e privati)" ipotecarie e catastali, attraverso la piattaforma Sister. La modalità di pagamento si chiama "castelletto" nazionale, è costituita da un deposito giacente a scalare, creato anticipatamente dall'utente, da cui il sistema informatico detrae gli importi corrispondenti ai tributi dovuti. Dallo scorso primo febbraio 2019 tali somme sono disponibili per gli utenti convenzionati anche per il pagamento dei tributi erariali e di ogni altro corrispettivo per i servizi resi allo sportello degli uffici provinciali-Territorio, in modo tale da aumentare le modalità e gli strumenti di pagamento alternativi al contante in front-office. Il pagamento va effettuato grazie ad codice monouso fornito dal sistema telematico al momento della richiesta allo sportello. Gli utenti o i delegati potranno utilizzare il servizio previa un'opportuna profilatura, indicando, per ciascuno dei soggetti interessati, il canale (e-mail o sms) tramite il quale ricevere la notifica dei codici monouso per autorizzare le singole transazioni di addebito.

(06/02/2019 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com

In evidenza oggi:
» Cassazione: niente addebito separazione se la moglie non vuole rapporti intimi
» Permessi legge 104: licenziato chi viene beccato a fare shopping
» La rottamazione delle cartelle
» Arriva il mutuo di cittadinanza
» Avvocati: come inserire le spese anticipate nella fattura elettronica
Newsletter f t in Rss