Sei in: Home » Articoli
 » Multe

Locazioni: attivo il servizio di autotutela online

Grazie al servizio Civis Istanze Autotutela locazioni sarà possibile chiedere online il riesame di un avviso di liquidazione relativo a un contratto di locazione
casa che passa di mano in mano concetto affitto o vendita immobiliare

di Gabriella Lax – D'ora in avanti sarà possibile chiedere online il riesame di un avviso di liquidazione relativo a un contratto di locazione. A chiarire le modalità dell'agevolazione è l'Agenzia delle entrate che evidenzia come, dopo un periodo di sperimentazione, è stato attivato su tutto il territorio nazionale il servizio Civis Istanze Autotutela locazioni (vedi guida al servizio sotto allegata).

Contratti di locazione e avvisi di liquidazione autotutela online

Dal 18 luglio scorso, il nuovo servizio consente ai contribuenti che hanno ricevuto un avviso di liquidazione relativo a un contratto di locazione di chiedere via web, personalmente o tramite intermediario, il riesame dell'atto da parte dell'ufficio che lo ha emesso, nel caso in cui ritengano che vi sia un errore.

Civis autotutela, ecco come si accede al servizio

Per poter usufruire del servizio serve essere abilitati ai servizi telematici dell'Agenzia delle Entrate. Basta cliccare su "Istanze di autotutela locazioni" per accedere al servizio Civis Autotutela. Dopo l'invio della richiesta, lo stato della lavorazione potrà essere consultato online. Inoltre, a seguito dell'attivazione dell'apposito servizio, è possibile essere avvisati della conclusione della lavorazione via email o via sms.

L'assistenza fornita a cittadini e intermediari riguarda le comunicazioni di irregolarità, gli avvisi telematici, le cartelle di pagamento. Inoltre sarà possibile richiedere la correzione di un modello F24 e presentare i documenti richiesti dal Fisco riguardo il controllo formale o a seguito di una comunicazione di anomalia.

Guida-agenzia-entrate-civis
(26/07/2018 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Avvocati: cosa non va detto al collega per non rischiare una sanzione
» Telefonino alla guida: al vaglio il ritiro della patente
» Malattie professionali: quali sono riconosciute dall'Inail
» Fisco pignora 300mila euro: Codacons a rischio chiusura
» Avvocati: cosa non va detto al collega per non rischiare una sanzione

Newsletter f g+ t in Rss