Sei in: Home » Articoli
 » Avvocatura

Corso avvocati cassazionisti: domande entro il 2 agosto

Sulla Gazzetta ufficiale pubblicato il bando per l'ammissione al corso propedeutico all'iscrizione nell'albo speciale per il patrocinio. Domande entro il 2 agosto
Facciata del palazzo della cassazione

di Gabriella Lax – Arriva il bando per gli avvocati cassazionisti. Sulla Gazzetta ufficiale è stato indetto dal Consiglio Nazionale Forense il concorso per l'ammissione al corso propedeutico all'iscrizione nell'Albo speciale per il patrocinio dinanzi alle giurisdizioni superiori, ai sensi dell'art. 22, comma 2, della legge n. 247, del 31 dicembre 2012. La prova di accesso si terrà a Roma sabato 15 settembre 2018. L'elenco degli ammessi sarà pubblicato sul sito del Cnf e sul sito della Scuola Superiore dell'Avvocatura.

Bando per avvocati cassazionisti, la domanda

Per l'ammissione al corso propedeutico all'iscrizione nell'albo speciale per il patrocinio difronte alle giurisdizioni superiori (Cassazione), la domanda di partecipazione alla prova di accesso va presentata esclusivamente online, attraverso l'applicazione informatica disponibile sul sito del CNF e della Scuola Superiore dell'Avvocatura - corsicassazionisti.cnf.it.

Il termine di scadenza per la presentazione della domanda è il 2 agosto 2018. La domanda deve indicare su quale materia il candidato intende sostenere la prova di accesso.

Bando per avvocati cassazionisti, i requisiti

Potranno partecipare al corso gli avvocati iscritti all'Albo da almeno 8 anni, che non hanno riportato, negli ultimi 3 anni, sanzioni disciplinari definitive interdittive, e che al momento della presentazione non sono soggetti a sospensione cautelare o a sospensione ai sensi dell'art. 20 l. n. 247/2012; che hanno svolto effettivamente la professione forense, e che godono dei diritti civili e politici.

La quota di partecipazione al corso è fissata in 500 euro, intesa come contributo non rimborsabile. È prevista l'attribuzione di borse di studio sino al numero massimo di 10, da mille euro ciascuna, a titolo di concorso nella copertura delle spese di partecipazione al corso. Le borse di studio vengono riconosciute agli ammessi che abbiano riportato il miglior risultato nel superamento della prova, tenuto conto del reddito, con particolare riferimento agli iscritti non aventi domicilio professionale a Roma.

Cnf Bando Corso Cassazionisti
(15/07/2018 - Gabriella Lax)
In evidenza oggi:
» Matrimonio: la nullità può essere dichiarata anche dopo 27 anni
» Separazione: la carta dei diritti dei figli
» Pace fiscale e rottamazione-ter: come saranno?
» Il danno da gaslighting
» Pensioni in aumento dal 2019 ma per le minime solo briciole

Newsletter f g+ t in Rss