Sei in: Home » Articoli

Incentivi 2018 per l'assunzione dei disabili

Il decreto del 7 maggio scorso stanzia oltre 9 milioni di euro del Fondo per il diritto al lavoro dei disabili, per le assunzioni relative all'anno 2018
disabili aiuto handicap

di Gabriella Lax - Anche per il 2018 arrivano gli incentivi per l'assunzione dei disabili. E' il decreto del 7 maggio scorso a stanziare oltre 9 milioni di euro del Fondo per il diritto al lavoro dei disabili, per le assunzioni relative all'anno corrente.

L'Inps, con la circolare. 99 ha chiarito quali sono le agevolazioni che spettano ai datori di lavoro che dal 1° gennaio assumono persone con disabilità.

Incentivo per l'assunzione dei disabili 2018

L'incentivo assunzioni disabili riguarda i datori di lavoro che assumono soggetti con disabilità sia a tempo indeterminato o determinato, sia full time, sia part time.

L'incentivo dura per un periodo di 36 mesi, nella misura del 70% della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali, per ogni lavoratore disabile assunto con rapporto di lavoro a tempo indeterminato con riduzione della capacità lavorativa superiore al 79% o minorazioni dalla prima alla terza categoria del testo unico in materia di pensioni di guerra.

Per un periodo di 36 mesi, nella misura del 35% della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali, per ogni lavoratore disabile assunto con rapporto di lavoro a tempo indeterminato, con riduzione della capacità lavorativa compresa tra il 67% e il 79%. Infine per un periodo di 60 mesi, nella misura del 70% della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali, per ogni lavoratore con disabilità intellettiva e psichica relativo ad una riduzione della capacità lavorativa superiore al 45%, in caso di assunzione a tempo indeterminato o di assunzione a tempo determinato di durata non inferiore a dodici mesi e per tutta la durata del contratto.

(11/06/2018 - Gabriella Lax)

In evidenza oggi:
» Ex convivente: è ancora reato non pagare il mantenimento
» Autovelox: multe tutte nulle
» L'infortunio in itinere
» Riforma processo civile: ecco la bozza
» Avvocati: i contributi alla Cassa non sono deducibili!
Newsletter f g+ t in Rss