Sei in: Home » Articoli

Voucher lavoro: rimborso fino al 30 giugno

L'Inps proroga la possibilità di ottenere il rimborso dei vecchi voucher per lavoro occasionale fino al prossimo 30 giugno
uomo rotola pergamena con su scritto voucher
di Redazione - C'è più tempo per ottenere il rimborso dei vecchi voucher, ossia quelli acquistati sino al 17 marzo 2017 e non utilizzati entro il 31 dicembre. L'Inps infatti ha prorogato sino al prossimo 30 giugno la possibilità di chiedere il rimborso, in luogo dell'originario termine del 31 marzo.

La proroga, comunicata dall'istituto alle sedi territoriali, dipende dall'alto numero di domande e riguarda i vecchi voucher lavoro abrogati lo scorso anno (con d.l. n. 25/2017).

Vecchi voucher: come chiedere il rimborso

La procedura per ottenere il rimborso parte con l'istanza inoltrata su modello SC52 alle strutture territoriali Inps, contenente i dati relativi al metodo di pagamento utilizzato, la data e l'importo del versamento, nonché, per i pagamenti online, il codice rilasciato dall'Inps, e per i bollettini postali il codice frazionario e il Vcy (ossia il codice identificativo di quattro cifre del pagamento del bollettino postale).

Dopo la dovuta verifica, il rimborso viene effettuato in contati presso gli uffici postali, se l'importo è inferiore a mille euro, ovvero su conto corrente o prepagata (a scelta del richiedente), se l'importo è superiore.

(16/05/2018 - Redazione) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Telefono: i costi di disattivazione sono illegittimi
» Il credito dell'avvocato distrattario non è un credito di lavoro
» Carabinieri, concorso per 2.000 posti
» Avvocati: il vademecum sulla privacy
» Pensioni: via la Fornero e tagli a quelle d'oro


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss