Sei in: Home » Articoli
 » Multe

Multa da 200 euro per chi rovista tra i rifiuti

Lo ha deciso l'amministrazione comunale di Genova ma anche la capitale si era attivata in tal senso e la condotta può integrato reato
senzatetto che fruga tra i cassonetti per rubare rifiuti

di Gabriella Lax - Multa da 200 euro a chi rovista nei cassonetti della spazzatura, ma soltanto se non lo fa per cercare qualcosa da mangiare. A pensarci è stato il consiglio comunale di Genova, dopo la discussione dell'ordine del giorno che prevedeva tre delibere di Giunta, fra cui quella su chi rovista nei cassonetti. L'aula ha approvato con 25 voti a favore e 14 contrari (Pd, Chiamami Genova, M5s, Lista Crivello) una modifica del Regolamento di polizia urbana, nonché l'inserimento di nuove disposizioni per un più efficace contrasto al degrado urbano. La decisione del capoluogo ligure, in ogni caso non è certo la prima in Italia, e, d'altro canto, la condotta può integrare reato.

Multa di 200 euro a chi rovista nei cassonetti

Sarà multato chi verrà sorpreso a rovistare nei cassonetti con una sanzione da 200 euro. Grazie però as emendamento presentato da Mario Mascia (Forza Italia) e Stefano Costa (Vince Genova) la sanzione colpirà solo chi sia sorpreso a «deturpare e imbrattare il suolo pubblico con rifiuti solidi urbani di ogni tipo, indebitamente prelevati dai contenitori per la relativa raccolta e non manifestamente destinati all'alimentazione personale».

Il caso di Genova è emblematico ma, come si diceva, non l'unico. Anche nella capitale, lo scorso anno si è pensato a simili iniziative (leggi: Multe per chi rovista tra i rifiuti), che comunque poggiano su salde radici giuridiche.

Reato rubare la spazzatura

Il nostro ordinamento prevede, infatti, all'articolo 624 del codice penale che prelevare indebitamente oggetti dai cassonetti della spazzatura va comunque considerato furto. La legge italiana qualifica questo tipo di comportamento come attività illecita: nonostante si tratti di sottrazione di rifiuti, prelevare indebitamente oggetti dai sacchetti della spazzatura è ritenuto furto. La ratio sta nel fatto che i rifiuti collocati nei bidoni hanno comunque un valore sociale, potendo essere riciclati o essendo necessaria la loro eliminazione dalla circolazione per motivi di salute (nel caso del cibo). Soprattutto essi divengono immediatamente di proprietà del Comune.

Il reato non si configura nel caso in cui i rifiuti non sono prelevati dai cassonetti ma da terra o da altro luogo nel quale siano stati indebitamente abbandonati.

Leggi in merito Rubare la spazzatura è reato

(21/03/2018 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Matrimonio: la nullità può essere dichiarata anche dopo 27 anni
» Separazione: la carta dei diritti dei figli
» Pace fiscale e rottamazione-ter: come saranno?
» Il danno da gaslighting
» Pensioni in aumento dal 2019 ma per le minime solo briciole

Newsletter f g+ t in Rss