Sei in: Home » Articoli
 » Multe

Bonus pubblicità 2018: sconti per lavoratori autonomi anche online

Condividi
Seguici

Ecco come funziona l'agevolazione fiscale per chi investe in pubblicità anche online nel 2018
megafono che ricorda concetto di advertising

di Gabriella Lax - Farsi pubblicità costerà di meno, grazie al bonus pubblicità 2018, presentato nell'art. 57 bis del decreto legge 24 aprile 2017 n. 50 (convertito dalla legge 96/2017) che ha introdotto la nuova misura.

Questa agevolazione fiscale, come credito d'imposta, è indirizzata a imprese o lavoratori autonomi che vogliono investire per sponsorizzare la propria attività su giornali, di qualunque tiratura, periodicità e diffusione, e su emittenti radiotelevisive, analogiche o digitali, a diffusione locale.

Bonus pubblicità 2018, beneficiari e importo del credito

I beneficiari saranno imprenditori e professionisti che faranno investimenti con un valore che superi di almeno l'1% analoghi investimenti effettuati nell'anno precedente sugli stessi mezzi di informazione.

Il quantum dell'agevolazione sarà pari ari al 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati (alzato al 90% nel caso di micro imprese, piccole e medie imprese e start up innovative), ed è utilizzabile esclusivamente in compensazione, tramite modello F24.

Il controllo è affidato all'Agenzia delle entrate che valuterà l'effettivo possesso dei requisiti per ottenere l'ammissione al beneficio fiscale; in caso di mancanza degli stessi, cioè nei casi di indebita fruizione, si passerà al recupero delle somme con le procedure coattive di legge.

(14/02/2018 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Addio tenore di vita anche per l'assegno di mantenimento
» Fibromialgia: arriva l'invalidità
» Assegno divorzile: non basta il divario economico tra coniugi
» Bollette luce e gas: le novit da luglio
» possibile registrare di nascosto i colleghi di lavoro?

Newsletter f t in Rss