Sei in: Home » Articoli

La carta d'identità valida per l'espatrio

Come richiedere la carta d'identità valida per l'espatrio per cittadini italiani maggiorenni o minorenni
biglietti aerei su un tavolo
di Lucia Izzo - Di regola, la carta d'identità rilasciata ai cittadini italiani maggiorenni risulta valida anche come documento per l'espatrio (art. 3 TULPS), consentendo così di sostituire il passaporto all'interno dell'Unione Europea e in quei paesi con i quali vigono particolari accordi internazionali.

In alcuni casi particolari, ad esempio, per i cittadini extracomunitari residenti in Italia, il documento presenterà sul retro la dicitura "non valida per l'espatrio" che, per l'appunto, identifica i documenti che non consentono di essere utilizzati per espatriare.

Carta d'identità valida per l'espatrio: come richiederla

La richiesta della carta d'identità valida per l'espatrio può essere avanzata presso il proprio Comune di residenza, recandosi all'Ufficio Anagrafe idonea documentazione, ovverosia:

- 3 fototessere recenti, uguali, in cui il volto è ben visibile e non si indossano copricapi (per la qualità delle foto cfr. circolare Ministero dell'Interno n. 400/A/2005/1501/P/23.13.27 del 5 dicembre 2005)

- un modulo (a disposizione presso lo sportello o scaricabile dal sito web del proprio comune) compilato con i propri dati anagrafici

- un valido documento di riconoscimento, ad esempio patente o tessera sanitaria (in mancanza occorrerà la presenza di due testimoni muniti di documento di identità valido)

Nell'apposito modulo che verrà consegnato allo sportello, il richiedente dovrà dichiarare di non trovarsi in alcuna delle condizioni ostative al rilascio del passaporto (ex art. 3 legge n. 1185/1967).

Carta identità valida per espatrio: quanto costa e quanto dura

Il costo della carta d'identità valida per l'espatrio è di circa 5,42 euro di diritti di segreteria, il rilascio è normalmente immediato e la sua validità, per i cittadini italiani maggiorenni, è pari a 10 anni.

Anche i non residenti oppure i cittadini italiani all'estero iscritti all'AIRE, potranno richiedere il documento d'identità valido per l'espatrio, tuttavia dovranno preventivamente ottenere il nulla osta dal proprio Comune di residenza.

In quali paesi è valida la carta d'identità per l'espatrio?

Nonostante il passaporto resti il principale documento per le trasferte oltre confine, sono diversi i paesi che accettano la carta d'identità italiana valida per l'espatrio. Alcuni, tuttavia, non accettano ancora la carta d'identità elettronica oppure le carte d'identità prorogate con apposizione del timbro.

Si suggerisce, pertanto, di verificare preventivamente con le Ambasciate o gli Uffici Consolari dei Paesi di destinazione se il predetto documento di viaggio è accettato.

È possibile rilevare i paesi nei quali è possibile recarsi con la sola carta d'identità valida per l'espatrio. Gli stessi sono indicati alla sezione "schede Paesi" del sito del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale www.viaggiaresicuri.it.

Minorenni e carta d'identità valida per l'espatrio

Anche a minorenni e interdetti la carta d'identità potrà essere resa valida per l'espatrio previa firma, rispettivamente, di entrambi i genitori (o esercenti la potestà) o del tutore, muniti di valido documento d'identità.

Per la richiesta della carta valida per l'espatrio occorrono:

- tre fototessere uguali, recenti e a capo scoperto;
- un documento di identificazione oppure la firma di due testimoni maggiorenni, residenti in Italia e in possesso di un documento di identità valido;
- dichiarazione di assenza di motivi ostativi all'espatrio, ai sensi dell'art. 1 del D.P.R. n. 649/1974;
- l'assenso firmato dei genitori o di chi esercita la tutela.

Laddove il minore sia accompagnato presso l'ufficio anagrafe del Comune di residenza da uno solo dei genitori (per impossibilità dell'altro), sarà obbligatorio presentare la dichiarazione di assenso per l'espatrio del minore firmata dal genitore assente con allegata fotocopia del suo documento d'identità. In mancanza del suddetto assenso sarà necessario il nulla osta del Giudice Tutelare.

La validità del documento è differenziata per i minorenni in base all'età:

- per i minori di età inferiore a 3 anni, la carta d'identità avrà una validità di 3 anni;

- per i minori con età da 3 a 18 anni, la carta d'identità avrà una validità di 5 anni.

Con la carta d'identità valida per l'espatrio, il minore che ha compiuto 14 anni potrà espatriare senza essere accompagnato, mentre l'infraquattordicenne, invece, dovrà essere accompagnato da almeno un genitore.

Ai sensi della Circolare n. 1 del 27 gennaio 2012 del Ministero degli Interni "la carta d'identità valida per l'espatrio rilasciata ai minori di età inferiore agli anni quattordici può riportare, a richiesta, il nome dei genitori o di chi ne fa le veci".

Ove tale nominativo sia riportato, non sarà necessario munirsi di documentazione idonea a comprovare la titolarità della potestà sul minore mentre, se tale indicazione non è presente, prima di intraprendere il viaggio si consiglia di munirsi di tale documentazione (es. certificato di nascita con indicazione di paternità e maternità, la nomina a tutore, il certificato di iscrizione negli schedari consolari da cui risulti la composizione del nucleo familiare, ecc.) qualora le autorità la richiedano.

Per approfondimenti, vai alle guide:
(24/12/2017 - Lucia Izzo) Foto: 123rf.com

In evidenza oggi:
» Cassazione: bisogna fermarsi sempre allo stop anche a strada libera
» Responsabilità medica: la Cassazione sminuisce le linee-guida
» Nuova tassa auto per il 2019
» Riforma processo civile: il no degli avvocati
» Carta d'identit elettronica anche alle Poste
Newsletter f g+ t in Rss