Sei in: Home » Articoli

PA: dal 1° gennaio via libera all'assunzione di 50mila lavoratori precari

Il ministro Madia ha firmato la circolare per la stabilizzazione dei cosiddetti precari storici della pubblica amministrazione
lavoratori che corrono per arrivare per primi concetto concorrenza

di Marina Crisafi - Dal 1° gennaio 2018 via libera alle assunzioni di 50mila precari. Il ministro della PA, Marianna Madia, ha firmato infatti la circolare per la stabilizzazione del cosiddetto precariato storico.

Precari PA: via libera alle assunzioni da gennaio

La circolare dà indicazioni alle pubbliche amministrazioni che potranno partire con le assunzioni da gennaio 2018, per il triennio 2018-2020, senza dover attendere il piano triennale dei fabbisogni, ma tenendo conto delle risorse a disposizione e delle figure professionali già presenti nella pianta organica.

Mai più precari nella PA

Non solo. Il testo firmato dalla Madia impone altresì il divieto di riproporre nuovi contratti precari per il futuro, consentendo soltanto le collaborazioni genine. "Il divieto – si legge infatti nella circolare - è circoscritto esclusivamente alle professionalità e alle posizioni oggetto delle procedure di reclutamento speciale". Le amministrazioni che necessitano di ricorrere a tipologie di lavoro flessibile dovranno privilegiare, per il reclutamento speciale, l'uso "di risorse di turnover ordinario nel rispetto del principio dell'adeguato accesso dall'esterno".

Saranno assunti inoltre i vincitori di concorso e ai precari storici, non vincitori, sarà destinata una riserva del 50% nei bandi di concorso.

(23/11/2017 - Marina Crisafi) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Conto corrente: i limiti al pignoramento delle somme versate dall'Inps
» Mantenimento non dovuto al figlio che non vuole lavorare
» Il marito non ha il diritto di soddisfare i suoi istinti sessuali
» Condono fiscale 2019: come funziona la sanatoria
» Sì al pernotto dal papà anche se la mamma non vuole

Newsletter f g+ t in Rss