Sei in: Home » Articoli
 » Bollette

Bollette: da gennaio controversie decise dall'Aeeg

L'AutoritÓ comunica che da gennaio 2018 diventerÓ operativo un terzo livello dopo il reclamo all'operatore e la conciliazione
coppia chiede aiuto di fronte alle bollette domestiche

di Marina Crisafi - Dal primo gennaio arriva un "terzo livello" di tutela per i consumatori alle prese con problemi nelle bollette di luce e gas. Se, infatti, la problematica non viene risolta con il reclamo all'operatore e con la successiva conciliazione si avrÓ a disposizione l'ulteriore possibilitÓ (a richiesta dell'utente) che sia la stessa AutoritÓ a decidere la controversia.

Terzo livello: da gennaio solo se l'operatore non concilia

Nella prima fase, scrive l'AutoritÓ per l'Energia in una nota, il terzo livello sarÓ accessibile soltanto nei casi in cui il fornitore non abbia partecipato alla conciliazione obbligatoria. Ma in seguito, il servizio sarÓ gradualmente esteso ad altre casistiche, con tempi e modalitÓ da definire in base ai risultati ottenuti dopo il primo periodo.

Bollette: tre livelli di tutela per i consumatori

Con quest'ultima delibera, con la quale l'Aeeg ha approvato il regolamento di funzionamento del terzo livello decisorio, si delinea, dunque, la struttura su tre livelli del sistema di tutele che i consumatori hanno a disposizione per risolvere reclami e controversie con i fornitori partito quest'anno.

Leggi: Bollette: da oggi conciliazione obbligatoria

Consumatori: gli step della tutela

Al primo livello, dunque, va fatto il reclamo al proprio fornitore e, laddove non si ottenga risposta o la stessa non Ŕ soddisfacente, si passa al secondo, ossia la conciliazione obbligatoria (che Ŕ anche condizione obbligatoria per il successivo ed eventuale ricorso al giudice).

Il terzo e ultimo livello, per i casi che non trovano soluzione attraverso i primi due, vede la stessa autoritÓ chiamata a decidere le controversie non risolte.

La richiesta di accesso va presentata dal consumatore entro 30 giorni dalla conclusione del tentativo di conciliazione.

Rimane fermo il diritto alla tutela giudiziaria innanzi al giudice amministrativo anche dopo l'esito.

Regole valide per clienti luce, gas e prosumer

Le regole approvate valgono per i clienti dell'energia elettrica e del gas, domestici e non, inclusi i prosumer (ossia coloro che sono al contempo produttori e consumatori di energia elettrica). Per il futuro saranno estese anche agli altri settori regolati dall'authority.

(26/09/2017 - Marina Crisafi) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Arriva il Codice dei diritti degli animali
» Processo civile telematico: le novitÓ in vigore da oggi
» Stop a Sim con servizi attivati e non richiesti
» Pensione invaliditÓ solo ai residenti in Italia
» Il diritto di critica politica come esimente del reato di diffamazione

Newsletter f g+ t in Rss