Sei in: Home » Articoli

Intercettazioni: entro fine mese il decreto e senza riassunti

Accolte le obiezioni dei penalisti. Lo ha annunciato il ministro Orlando a Corriere Tv
intercettazioni spiare cuffie informatica

di Marina Crisafi – Lo schema di decreto sulle intercettazioni, in attuazione della riforma del processo penale, è quasi pronto. Ed "entro la fine del mese la proposta sarà inviata a palazzo Chigi, poi dipende dal Consiglio dei ministri ma credo che in un paio di mesi si potrà avere un testo". Ad annunciarlo il ministro della giustizia Andrea Orlando, a Corriere Tv.

Intercettazioni: niente riassunti, i penalisti hanno ragione

Il decreto non necessiterà di alcuna fiducia, ha ricordato Orlando, poiché si tratta di un decreto attuativo che ha bisogno "solo del parere delle commissioni". Inoltre, ha spiegato il Guardasigilli, non ci saranno riassunti. La questione è stata fortemente contestata dai penalisti, perchè, hanno sostenuto, "una sintesi riduce la capacità tempestiva di difesa". E l'obiezione, a detta del ministro, è "fondata".

Leggi anche: Intercettazioni: i nodi della riforma

(21/09/2017 - Marina Crisafi)
In evidenza oggi:
» Colpo di frusta: si al risarcimento anche senza esami strumentali
» Cassazione: lo screenshot vale come prova
» Cassazione: lo screenshot vale come prova
» Telefono: i costi di disattivazione sono illegittimi
» Ecco chi è Giuseppe Conte, il premier in lizza


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss