Sei in: Home » Articoli

Intercettazioni: entro fine mese il decreto e senza riassunti

Accolte le obiezioni dei penalisti. Lo ha annunciato il ministro Orlando a Corriere Tv
intercettazioni spiare cuffie informatica

di Marina Crisafi – Lo schema di decreto sulle intercettazioni, in attuazione della riforma del processo penale, è quasi pronto. Ed "entro la fine del mese la proposta sarà inviata a palazzo Chigi, poi dipende dal Consiglio dei ministri ma credo che in un paio di mesi si potrà avere un testo". Ad annunciarlo il ministro della giustizia Andrea Orlando, a Corriere Tv.

Intercettazioni: niente riassunti, i penalisti hanno ragione

Il decreto non necessiterà di alcuna fiducia, ha ricordato Orlando, poiché si tratta di un decreto attuativo che ha bisogno "solo del parere delle commissioni". Inoltre, ha spiegato il Guardasigilli, non ci saranno riassunti. La questione è stata fortemente contestata dai penalisti, perchè, hanno sostenuto, "una sintesi riduce la capacità tempestiva di difesa". E l'obiezione, a detta del ministro, è "fondata".

Leggi anche: Intercettazioni: i nodi della riforma

(21/09/2017 - Marina Crisafi)
In evidenza oggi:
» Avvocati: cosa non va detto al collega per non rischiare una sanzione
» Telefonino alla guida: al vaglio il ritiro della patente
» Usura e restituzione degli interessi del mutuo
» Malattie professionali: quali sono riconosciute dall'Inail
» Fisco pignora 300mila euro: Codacons a rischio chiusura

Newsletter f g+ t in Rss