Sei in: Home » Articoli

Vitalizi parlamentari: verso l'addio

Da domani il voto finale sul testo approvato dalla commissione bilancio della Camera nei giorni scorsi

di Gabriella Lax - Vitalizi addio. Dopo tanto discutere martedì o mercoledì è previsto il voto finale sul testo Richetti che stabilisce l'abolizione dei vitalizi e la riforma del sistema pensionistico dei parlamentari. 

Leggi anche: Addio ai vitalizi dei parlamentari

Non basta però l'ok della commissione Bilancio della Camera alla proposta di legge. Manca la relazione tecnica della Ragioneria, che non è ancora pronta. Ma, fa pensare soprattutto, il rischio ricorsi che incombe. 

Vitalizi: rischio incostituzionalità

Una delle condizioni che fa dibattere è la soppressione della gestione separata dell'Inps, prevista dall'articolo 5 della proposta di legge che metterebbe il provvedimento a rischio di incostituzionalità. Per la commissione Bilancio della Camera non può essere istituita una gestione separata dell'Inps. 

Circa le altre due condizioni poste dalla legge di Bilancio, si chiede che all'articolo 3 sia prevista espressamente la determinazione degli assegni delle Regioni sulla base del nuovo metodo contributivo, con la necessaria riduzione di quelli già erogati. E ancora, all'articolo 13 vengono richiesti «criteri precisi per la rideterminazione dell'importo del trattamento previdenziale», al fine di evitare contenziosi che rischierebbero di vanificare il risparmio.


(24/07/2017 - Gabriella Lax)
In evidenza oggi:
» Avvocati: addio contributo minimo integrativo
» Multa col cellulare in auto anche se non si parla
» Facebook: reato di diffamazione aggravata anche per chi commenta
» La Consulta boccia l'art. 92 post riforma
» Responsabilità medica: l'art. 590-sexies e l'intervento delle Sezioni Unite


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
RIMEDI ALTERNATIVI AL REPECHAGE IN IPOTESI DI LICENZIAMENTO PER GIUSTIFICATO MOTIVO OGGETTIVO DETERMINATO DA RIORGANIZZAZIONE AZIENNDALE PER RIDUZIONE DI PERSONALE OMOGENEO E FUNGIBILE