E' in corso una preliminare verifica automatizzata del rispetto dell'obbligo assicurativo, che dovrà però essere validata dagli agenti accertatori
perito che osserva con lente auto assicurazione

di Valeria Zeppilli - Questa settimana e sino all'8 luglio, è in corso l'operazione Mercurio Insurance, che fa tremare i furbetti della RC auto.

Si tratta, infatti, come riporta il Sole24Ore, di un controllo automatizzato, a tappeto, sul rispetto dell'obbligo gravante sui proprietari di un veicolo in circolazione di dotarsi di copertura assicurativa per la responsabilità civile. L'operazione riguarda l'intera penisola, da nord a sud.

Intervento degli agenti

I controlli, però, saranno fatti sugli archivi ufficiali, che non sono stati mai oggetto di una revisione completa, e, soprattutto, in assenza di norme in vigore che legittimano il ricorso esclusivo a strumenti automatici.

Di conseguenza, gli apparecchi utilizzati permetteranno solo di fare una "scrematura" e individuare i veicoli potenzialmente non in regola. Per le sanzioni sarà invece necessario l'intervento diretto e personale degli agenti accertatori, che dovranno verificare l'effettiva sussistenza di un inadempimento e scongiurare eventuali errori.

Aggiornamento dell'archivio

Non è raro, infatti, che gli archivi riportino errori, derivanti ad esempio da un'inesatta indicazione della targa dei veicoli assicurati, che quindi, da un primo controllo automatizzato, potrebbero risultare privi di copertura.

L'intervento "umano" è di conseguenza per ora imprescindibile, anche se, specie alla luce della scomparsa del tagliandino, mettere il sistema automatizzato a regime è un'operazione da iniziare a valutare seriamente.

Valeria Zeppilli
Avv. Valeria Zeppilli (profilo e articoli)
Consulenza Legale
E-mail: valeria.zeppilli@gmail.com
Avvocato e dottore di ricerca in Scienze giuridiche, dal 2015 fa parte della redazione di Studio Cataldi -- Il diritto quotidiano. Collabora con la cattedra di diritto del lavoro, diritto sindacale e diritto delle relazioni industriali dell'Università 'G. D'Annunzio' di Chieti - Pescara.
Condividi
Feedback

(04/07/2017 - Valeria Zeppilli) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Bonus 600 euro anche ad avvocati e ordinisti: firmato decreto
» Il reato di maltrattamenti in famiglia nella giurisprudenza