Sei in: Home » Articoli

Diritti degli animali: la potestà regolamentare dei Comuni

Alcuni esempi di regolamento comunale in materia di tutela degli animali e salute pubblica
animali domestici di varie specie

Avv. Edoardo Di Mauro - In applicazione di leggi nazionali e regionali alcuni comuni si sono dotati di regolamenti approvati dai consigli comunali, allo scopo di garantire la tutela e la protezione degli animali, nonché la salute pubblica e la lotta al randagismo.

Approfondiamo il contenuto di tre regolamenti, e nello specifico come esempio della regione Lombardia il Comune di Bergamo, per la Sicilia il regolamento del Comune di Pozzallo, e per il territorio campano il regolamento del Comune di Benevento.

Regolamento del Comune di Bergamo

In esso sono stabiliti per quanto riguarda le disposizioni generali: i valori etici e culturali, norme sull'adeguata custodia degli animali, sulla nutrizione, la cura ed il ricovero.

E' poi previsto il capitolo dedicato agli animali domestici distinti in animali da reddito (suini, ovini, bovini, etc.) e animali d'affezione (cani, gatti, etc.).

Nel rispetto dell'ordine pubblico sono previsti divieti e relative sanzioni amministrative, nonché una dettagliata regolamentazione per quanto concerne le esposizioni e le manifestazioni.

Regolamento del Comune di Pozzallo

Nel regolamento siciliano di Pozzallo è presente una sezione dedicata agli animali esotici così come anche in quello di Bergamo.

Inoltre specifiche disposizioni regolamentano la raccolta di escrementi, nonché l'affido degli animali abbandonati, le strutture di ricovero, le segnalazioni al servizio pubblico veterinario.

Sono stabilite regole sull'accesso ai giardini pubblici, detenzione dei volatili.

Si parla anche del cane di quartiere definito dal regolamento come cane collettivo che vive in caseggiato o rione in cui gruppi di persone o volontari dichiarano di accettare l'animale e fornirgli mantenimento assistenza e quant'altro necessario al suo benessere nel rispetto di quanto previsto dal regolamento di polizia veterinaria ex DPR n. 230/54 e dell'art. 672 c.p.

Regolamento del Comune di Benevento

Il Consiglio comunale di Benevento ha approvato un regolamento con interessanti disposizioni in materia di pet therapy.

Il Comune promuove nel suo territorio le attività di cura, riabilitazione e assistenza con l'impiego di animali.

A condurre le attività dovranno essere persone che dimostrino di aver conseguito titolo di studio confacente allo scopo.

La cura e la salute degli umani in queste attività non potrà essere conseguita a danno della salute e dell'integrità degli animali.

Avv. Edoardo Di Mauro

Per ulteriori informazioni e consulenza:

mail: edodim83@gmail.com

cell./whatsapp 333 45 88 540

Edoardo Di MauroEdoardo di Mauro - articoli
E-mail: edodim83@gmail.com
Avvocato, si occupa di diritto amministrativo, penale, contratti, diritto dell'informatica ed internet.
(09/06/2017 - Edoardo Di Mauro) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Riforma prescrizione: tu cosa pensi? Partecipa al sondaggio
» Asili e case di riposo: in arrivo le telecamere
» Bruciare rami e sterpaglie è reato?
» Arriva il certificato di successione
» Inps: le somme pagate in più non vanno restituite

Newsletter f g+ t in Rss