Si deve ritenere applicabile in via analogica anche in materia di separazione dei coniugi con riguardo all’assegno di matenimento l'art. 5 comma nono della legge 1/12/1970 n. 898 "che in tema di riconoscimento e determinazione dell’assegno divorzile, stabilisce che ". E' quanto hanno affermato i giudici della Cassazione (Sent. n. 10334/05) rilevando, in particolare, che "il giudice potendosi avvalere di detto potere, non può rigettare le istanze delle parti relative al riconoscimento e alla determinazione dell’assegno sotto il profilo della mancata dimostrazione degli assunti sui quali si fondano, facendo capo in tal caso allo stesso l'obbligo di disporre accertamenti d’ufficio".

Leggi la sentenza