Sei in: Home » Articoli

La mediazione familiare

Cos'è, le finalità, i principi e il percorso di mediazione tra i coniugi in crisi
mediazione coniugi divorzio
Avv. Luisa Camboni -

Che cos'è la mediazione familiare?

La si può definire come quel percorso di aiuto alla coppia che sta per separarsi o divorziare o che abbia deciso di porre fine alla propria relazione sentimentale. La finalità della mediazione è quella di dare la possibilità agli ex coniugi di dialogare e confrontarsi in modo collaborativo nel preminente interesse dei figli (per quanto riguarda le modalità di affidamento, gestione dei figli, mantenimento…) in presenza di mediatori, in un ambiente neutro e protetto.

Quando la famiglia si disgrega vengono a mancare l'amore e i sentimenti che un tempo alimentavano la coppia e subentrano le offese, i rancori, le sofferenze… Queste situazioni di malessere tra i coniugi influiscono negativamente sui figli i quali subiscono non solo il trauma della separazione, ma si trovano spesso ad essere oggetto delle discussioni fra i genitori e, ancor di più, strumento di ricatto e di rivalsa tra gli stessi. In questo contesto si inserisce, appunto, lo strumento della mediazione familiare.

Quali sono i principi che stanno alla base della mediazione familiare?

I principi che stanno alla base della mediazione familiare sono due:

- il principio della competenza;

- il principio della responsabilità.

Nel primo, sono le stesse parti ad essere competenti a decidere della propria vita senza l'intervento di una persona terza (giudice, arbitro, mediatore civile). Nel principio della responsabilità, invece, le parti, mettendo da parte l'astio iniziale, riattivano i canali comunicativi interrotti al fine di difendere il senso più profondo della famiglia: ovvero la responsabilità genitoriale.

La mediazione familiare infatti ha come suo obiettivo primario quello di tutelare il diritto del minore di crescere e mantenere un rapporto equilibrato con entrambi i genitori nel rispetto del cosiddetto principio di bigenitorialità che si pone alla base dell'affido condiviso.

Come si articola il percorso di mediazione familiare?

Si articola in una serie di incontri in presenza di un solo coniuge o di entrambi presso enti privati o pubblici.

Questo percorso può essere intrapreso volontariamente, oppure sotto richiesta del giudice nel caso di giudizio pendente.

Si noti bene: gli atti della mediazione sono coperti dal segreto professionale e dalla riservatezza.

Chi è il mediatore familiare?

E' un professionista "confidenziale" che opera in totale neutralità ed imparzialità. Egli deve mantenere il segreto professionale, non fornisce pareri, né suggerisce soluzioni, ma aiuta le parti a confrontarsi tra loro al fine di giungere ad una soluzione soddisfacente per entrambi e nel primario interesse del minore.

Avv. Luisa Camboni - Studio Legale Avv.Luisa Camboni
Via Muraglia 57 09025 Sanluri (CA)
Tel/Fax 070 7567928
cell. 328 1083342 - mail: avv.camboni@tiscali.it - » Altri articoli dell'Avv. Luisa Camboni
Lo studio legale dell'Avv. Luisa Camboni offre disponibilità per domiciliazioni nel Foro di Cagliari e nel Foro di Oristano. L'Avv. Camboni offre anche un servizio di consulenza legale a pagamento.
» Scrivi all'Avv. Luisa Camboni «
(14/03/2017 - Avv.Luisa Camboni) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Telefonino alla guida: al vaglio il ritiro della patente
» Decreto dignità in vigore da oggi
» Quando andremo in pensione con la riforma?
» Usura e restituzione degli interessi del mutuo
» Decreto dignità in vigore da oggi

Newsletter f g+ t in Rss