Sei in: Home » Articoli

Disabile in casa: assegno fino a 1.050 euro

Pubblicato il bando Inps Home Care Premium Chi ne ha diritto ed entro quando fare domanda
ragazza che assiste disabile donna

di Marina Crisafi – Fino a 1.050 euro al mese per garantire l'assistenza domiciliare a chi ha un disabile in casa. Lo prevede il consueto bando biennale Home Care Premium, pubblicato dall'Inps in questi giorni e destinato ai dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione, ai loro coniugi, parenti e affini di primo grado non autosufficienti.

Il programma 2017, aggiornato rispetto alla versione del 2014, partirà il 1° luglio e si concluderà alla fine del 2018, con il fine di coinvolgere circa 30mila persone (contro i 22mila utenti attuali). A tale scopo, le risorse messe in campo ammontano a 220 milioni di euro che saliranno a 300 nel 2018.

Le domande andranno presentate sino alle ore 12 del 30 marzo 2017 e la graduatoria sarà pubblicata il 20 di aprile.

I destinatari

Beneficiari del programma sono i dipendenti e i pensionati assicurati presso la gestione dipendenti pubblici (nonché, i loro coniugi, i parenti e gli affini di primo grado).

La ragione della limitazione della platea è basata sul fatto che tali soggetti contribuiscono alla gestione versando lo 0,35% della loro retribuzione (per i lavoratori in servizio) e lo 0,15% (su base volontaria) della pensione.

Il contributo economico

Il contributo economico varia da un minimo di 550 euro a un massimo di 1.050 euro mensili, in base al grado di invalidità del soggetto ed alla situazione economica, secondo il punteggio calcolato sull'Isee familiare del richiedente.

Le prestazioni integrative

Oltre alla prestazione prevalente, il bando HCP riconosce anche alcuni servizi integrativi, erogati dalle Asl e dagli altri enti pubblici socio-assistenziali competenti per territorio in base ad apposita convenzione stipulata con l'Inps.

Tra le prestazioni rese vi sono ad esempio il supporto di psicologi, fisioterapisti e logopedisti, così come i servizi in strutture extra domiciliari (come ad es. i centri riabilitativi, di aggregazione giovanile, ecc.), il trasferimento assistito per specifiche necessità; ecc.

Anche le prestazioni integrative vengono riconosciute in funzione della disabilità del soggetto e dell'Isee.

Le domande

Il progetto HCP 2017 durerà dal prossimo primo luglio sino al 31 dicembre 2018 e coinvolgerà circa 30mila beneficiari (in base ai criteri sopraindicati) sulla base della graduatoria che verrà pubblicata il prossimo 20 aprile.

Per accedere al programma, gli interessati dovranno presentare domanda esclusivamente per via telematica all'Inps entro le ore 12 del 31 marzo 2017, avendo già previamente presentato la relativa Dsu che attesti l'Isee del richiedente.

Bando Home Care Premium 2017
(03/03/2017 - Marina Crisafi) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Tutor: multe annullate se il verbale non riporta tutti gli elementi a garanzia del diritto di difesa
» Mille avvocati per l'Inps
» Cassazione: niente sanzioni a lavoratore assente per un giorno senza certificato
» Mille avvocati per l'Inps
» Processo civile: frazionamento domanda giudiziale e abuso processuale


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss