Sei in: Home » Articoli

Arriva il pacco dono per i bebè

Lo sperimenta il comune di Milano insieme all'Unicef. Un esempio che potrebbe essere seguito da altri comuni italiani
regalo

di Gabriella Lax - E' in arrivo un "pacco dono" per tutti i neonati di Milano, insieme alle nuove misure di sostegno alle famiglie che entreranno in vigore prima della fine dell'anno. Dal 1° gennaio 2017 si attiverà invece il cosiddetto "reddito di maternità" che, secondo le stime dell'amministrazione comunale (scaturite incrociando i dati con l'Inps) riguarderà circa 150 famiglie ogni mese, in tutto 1.800 nuclei per il prossimo anno.

Le famiglie in cui arriverà un nuovo nato avranno a disposizione 150 euro al mese per un anno. La somma sarà caricata su una card speciale e potrà essere utilizzata per acquistare beni e servizi legati all'infanzia, nell'ambito di un elenco di esercizi commerciali o fornitori di servizi indicati dallo stesso comune. Per ottenere la tessera si dovrà dimostrare di essere al di sotto della soglia Isee fissata a 17 mila euro. Le stesse famiglie riceveranno anche il bonus bebè previsto dalla legge di stabilità che dovrebbe fare riferimento ai nuclei al di sotto dei 13 mila euro Isee. Attualmente è in corso la sperimentazione di un primo contributo di 300 euro in buoni acquisto che saranno accreditati alle famiglie segnalate dai Caf al comune, tra quelle che da settembre hanno fatto domanda dell'assegno di maternità Inps, in totale un centinaio. 

Tornando al "pacco dono", il comune meneghino è pronto, inoltre, prima delle feste di Natale, a fare una bella sorpresa alle neo mamme con un regalo che fa parte dell'iniziativa "Benvenuto nella casa delle coccole". Una scatola, decorata con disegni a pastello, con dentro un kit pensato per i bambini appena nati e per i loro genitori. Il pacco contiene: una tutina, un bagnoschiuma, una confezione con due pannolini, una pasta protettiva, contenitori per il latte materno, creme e altri prodotti per l'allattamento. Tra i regali garantiti a tutti, senza limiti di reddito, non ci saranno però né il ciuccio, né il biberon, per non sconfessare le direttive dell'Unicef e quelle sanitarie nazionali e mondiali sulla centralità dell'allattamento al seno. 

Tutti i prodotti sono offerti dagli sponsor dell'iniziativa, mentre la composizione del pacco è stata curata da Unicef nell'ottica della promozione della pratica dell'allattamento al seno. Il pacco potrà essere ritirato dai neo genitori in tutte le farmacie Lloyds, dopo aver ricevuto una lettera a casa con le modalità di consegna. Nel pacco che arriverà da metà dicembre, destinato a tutti i nuovi genitori senza limiti di reddito, anche due libri illustrati e una guida ai servizi per l'infanzia e la famiglia. 

L'iniziativa riguarda al momento solo il comune meneghino ma non è escluso che, in caso di riuscita e di sostenibilità economica, l'esempio possa essere seguito da altri comuni italiani.

(27/11/2016 - Gabriella Lax)
In evidenza oggi:
» Divorzio: niente assegno alla ex che da separata conduce una vita dignitosa
» Avvocati: è necessario cancellarsi dall'albo per andare in pensione
» Tredicesima: a chi spettano i 154 euro in più?
» Il disconoscimento di paternità - guida con fac-simile
» La messa alla prova


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF