Sei in: Home » Articoli

Unioni civili: celebrata la prima a Bologna. Orlando: "entro fine luglio i decreti mancanti"

Ora per il ministro, la prossima frontiera per le coppie è il diritto di adozione
unione civile tra due donne gay che si scambiano anelli

di Gabriella Lax - Si chiamano Deborah ed Elena, le protagoniste della prima unione civile celebrata a Castel San Pietro in provincia di Bologna, dal sindaco Fausto Tinti. Si tratta della prima in assoluto dopo la firma del decreto attuativo della legge Cirinnà, firmato il 23 luglio scorso (dopo l'ok del Consiglio di Stato, leggi), che fa diventare pienamente operative le unioni civili divenute legge l'11 maggio.

Il decreto, che porta la firma del premier Matteo Renzi, del ministro della Giustizia Andrea Orlando e del ministro dell'Interno Angelino Alfano (responsabili dei due ministeri interessati dalla questione), deve ancora essere pubblicato in Gazzetta.

Entusiasmo da parte del ministro della giustizia Andrea Orlando che, come riporta il quotidiano La Repubblica, chiarisce l'importanza della giornata non solo per la coppia, ma per tutta la società garantendo che presenterà "i decreti che mancano molto prima del termine previsto". Una data che sembrerebbe collocarsi entro la fine del mese di luglio. "Era necessario che la legge passasse attraverso ulteriori decreti - evidenzia il guardasigilli - perché si trattava da un lato di definire nel dettaglio la procedura, dall'altro di raccordare questo nuovo istituto all'ordinamento esistente, agganciandolo, quando è previsto dalla legge, agli effetti del matrimonio". In un momento storico in cui "la legge viene associata a limitazioni o divieti, spesso giusti – la normativa sulle unioni civili suggerisce il ministro - riconosce una libertà, quella di realizzare un progetto comune con un'altra persona che si ama secondo il proprio orientamento sessuale. Credo poi che l'affermazione di questo istituto nella quotidianità farà giustizia di molti fantasmi che sono stati agitati nel dibattito parlamentare e pubblico".

Ed infine, il prossimo obiettivo delineato dal ministro sarà per le coppie frutto di unioni civili "il diritto di adottare".

(25/07/2016 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Avvocati e gratuito patrocinio: compensi più equi
» Voucher lavoro: cosa cambia dopo il decreto dignità
» La diffida ad adempiere
» Malattie professionali: quali sono riconosciute dall'Inail
» Fisco pignora 300mila euro: Codacons a rischio chiusura

Newsletter f g+ t in Rss