Sei in: Home » Articoli

Tutele in arrivo per chi fa la spia in azienda

Arriva in Senato il disegno di legge sul cd. whistleblowing: chi denuncia gli illeciti dei colleghi va protetto
pettegolezzo stupore sorpreso

di Valeria Zeppilli – Se quanto approvato nei giorni scorsi dalla Camera troverà consensi anche in Senato, fare la spia tra colleghi potrebbe divenire un'attività tutelata dalla legge.

Niente remore, niente complicità: se in azienda vengono compiuti degli illeciti, chi li denuncia andrà preservato da eventuali minacce o ritorsioni.

Non è previsto nessun premio per la "fuga di notizie", ma le eventuali discriminazioni contro il cosiddetto whistleblowing potrebbero ora essere sanzionate da parte dell'ANAC (l'autorità anticorruzione) con multe molto salate, che si aggirano su cifre che vanno da cinquemila a trentamila euro.

Ciò, ovviamente, purché la "denuncia" dell'illecito sia fatta in buona fede e senza dolo o colpa grave.

Insomma: deve esserci un ragionevole convincimento che la condotta illecita si sia effettivamente verificata.

La proposta di legge, più nel dettaglio, si fonda sulla convinzione che il whistleblowing rappresenti una questione culturale e di diritto e che il suo riconoscimento possa responsabilizzare i cittadini onesti, perché, si legge nell'introduzione al d.d.l., "non restino testimoni silenziosi quando ravvisano abusi e comportamenti illeciti nei luoghi di lavoro".

L'obiettivo perseguito, quindi, è quello di ridurre alcuni dei gravi reati che corrodono la nostra società, come la frode fiscale e la corruzione, attraverso la protezione dei soggetti che pongono in essere la segnalazione, nella convinzione che la denuncia di un illecito sia un dovere civico per ogni cittadino prima che un diritto


Valeria Zeppilli
Consulenza Legale
Laureata a pieni voti in giurisprudenza presso la Luiss 'Guido Carli' di Roma con una tesi in Diritto comunitario del lavoro. Attualmente svolge la professione di Avvocato ed è dottoranda di ricerca in Scienze giuridiche – Diritto del lavoro presso l'Università 'G. D'Annunzio' di Chieti – Pescara
(06/02/2016 - Valeria Zeppilli)
In evidenza oggi:
» Educazione civica a scuola: al via la raccolta firme
» Benzina: la tassa regionale va eliminata
» Affido materialmente condiviso: una grossa opportunità per i nostri figli
» Basta impedire al padre di vedere il figlio per due giorni per commettere reato
» Pedoni: multe fino a 100 euro per chi sosta in gruppo sui marciapiedi

'codice widgetpack temporaneamente spostato nella raccolta codici
Newsletter f g+ t in Rss