Sei in: Home » Articoli

Multe pazze: Fiat Doblò a kryptonite - Velocità di 1230 kmh

autovelox
ORIA sorge nell'entroterra della penisola salentina, luogo in cui transitava l'antica via Appia, sulle cime di sette colli di dune fossili. Ora, sappiamo già che tutti che i verbali di contravvenzione solitamente sono pieni zeppi di errori e lacune. I cittadini italiani non sanno più a che santo votarsi. Ma lo svarione in cui è incappato il Comando della Polizia Municipale del Comune in Provincia di Brindisi ha del surreale, del venusiano. Un Fiat Doblò (ma cosa ci mette dentro Marchionne l'Americano?! La cryptonite?) procedeva alla velocità del SUONO: 1230 km orari, superando il mite massimo consentito nel tratto in questione, limite che su quella strada è pari a ...1078 km orari. Strumenti di rilevazione elettronica utilissimi tipo autovelox, telelaser e photored dovrebbero essere adoperati con cura e cautela.
Oltretutto, la CERTEZZA nelle verbalizzazioni e la SICUREZZA degli utenti della strada dovrebbero essere le stelle polari di ogni Amministrazione locale. Capito?
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(12/02/2011 - Avv. Paolo M. Storani)
Scrivi all'Avv. Paolo Storani
(Per la rubrica "Posta e Risposta")
» Lascia un commento in questa pagina
Avv. Paolo M. Storani
Civilista e penalista, dedito in particolare
alla materia della responsabilità civile
Rubrica Diritti e Parole di Paolo Storani   Diritti e Parole
   Paolo Storani
Le più lette:
» Il reato di violenza privata
» Cassazione: non presentarsi all'udienza è remissione tacita di querela
» Stalking bancario: reato anche per l'incaricato dell'agenzia di recupero crediti
» Niente stupro se la vittima dice basta ma non urla
» Risarcimento danni: in arrivo le tabelle uniche nazionali
In evidenza oggi
Omicidio stradale: arriva una nuova riformaOmicidio stradale: arriva una nuova riforma
Se Equitalia sbaglia paga spese e danniSe Equitalia sbaglia paga spese e danni
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF