Sei in: Home » Articoli
 » Avvocatura

Mascherin: fare l'avvocato è “una funzione e una missione”. L'appello del Cnf dopo i fatti di Milano

di Marina Crisafi - Mascherin scrive agli avvocati dopo i fatti di Milano. Non dimenticate mai la
sentenza avvocato giustizia martello bilancia

di Marina Crisafi - Se la “dimenticanza” del capo dello Stato Mattarella che, davanti al Consiglio Superiore della Magistratura, ha omesso di ricordare che tra le vittime dei fatti di Milano c'era anche un giovane avvocato, limitandosi a commemorare il giudice ucciso, ha scatenato l'indignazione e la rabbia degli avvocati, ci pensa il Cnf a sedare gli animi inviando una lettera all'intera categoria.

Una categoria che non è certo figlia di un dio minore, ma “privilegiata” - ci tiene a sottolineare il neopresidente Mascherin nella lettera pubblicata ieri sul sito del Cnf - perché la stessa Costituzione della Repubblica l'ha posta “a fianco e a protezione dei diritti fondamentali dei cittadini”.

Tuttavia, ricorda Mascherin agli avvocati, “noi siamo lavoratori e la grande maggioranza di noi cerca di svolgere i propri compiti con coscienza e scrupolo professionale lontano dalla ribalta e dai facili guadagni, pertanto le vittime del nostro lavoro sono vittime come qualsiasi altra”.

Niente eroismi, dunque, né polemiche o strumentalizzazioni, che è meglio lasciare ad altri, invita dunque Mascherin, ma i fatti di Milano e tutto ciò che ne è seguito devono spingere gli avvocati verso una scelta responsabile nel comunicare la propria identità “rifuggendo ogni tentazione autoreferenziale”.

Senza dimenticare mai che la professione forense, conclude il presidente del Cnf, è “una funzione ma anche una missione”, perché proprio gli avvocati sono “custodi dei diritti e guardiani di una democrazia che deve pensare prima ai deboli e poi ai forti e, se serve, contro i forti”.

 

Leggi la lettera del Cnf agli avvocati


Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(14/04/2015 - Marina Crisafi)
Le più lette:
» Equitalia: rottamazione anche per il sovraindebitamento
» Gassani: 1 coppia su 5 in Italia separata in casa, per non finire sul lastrico
» Catene di Sant'Antonio su Whatsapp: chi c'è dietro e chi ci guadagna
» Tasse ridotte dal giudice fino al 90%
» Terremoto: ecco dove finiscono i soldi degli sms di solidarietà
In evidenza oggi.
Avvocati: mantenimento alla ex moglie che ha lasciato la toga
Per la Cassazione se la professione è abbandonata per curare gli interessi del marito, l'assegno va corrisposto anche se il matrimonio è stato breve
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF