Sei in: Home » Articoli
 » Avvocatura

Avvocati: torna la polizza sanitaria per i familiari. C'è tempo fino al 29 maggio

Entro il 29 maggio 2015 aperta la possibilità di estendere la polizza sanitaria base ai familiari conviventi. Lo comunica la Cassa Forense
medici salute medico

di Marina Crisafi - Anche quest'anno gli avvocati iscritti alla Cassa forense hanno la possibilità di estendere la polizza sanitaria base ai propri familiari conviventi.

A comunicarlo è lo stesso ente previdenziale che ha pubblicato in questi giorni sul proprio sito la notizia dell'accordo raggiunto con Unisalute, società del gruppo Unipol specializzata nelle assicurazioni sanitarie.

L'accordo, per il secondo anno assicurativo (dall'1.4.2015 al 31.3.2016) prevede che gli iscritti già coperti gratuitamente dalla polizza base (con premio a carico dell'ente) possano estenderla anche ai propri familiari conviventi, con limite di età fissato a 90 anni, previo pagamento di un premio annuo (a loro carico) pari ad euro 140,00 per ogni componente.

L'adesione facoltativa alla tutela sanitaria, ricorda la Cassa, è possibile anche per i pensionati cancellati dagli albi e i superstiti di avvocati (ovvero titolari di pensione di reversibilità o indiretta) e i loro nuclei familiari, sempre con lo stesso limite di età e al medesimo costo pro-capite.

La copertura assicurativa base per “Grandi interventi chirurgici e gravi eventi morbosi” risarcisce i costi sostenuti per ricoveri nelle strutture sanitarie pubbliche e private (spese per l'intervento, assistenza, degenza, visite specialistiche, ecc.), coprendo anche le spese relative alle malattie “oncologiche”.

Il termine ultimo per l'estensione della copertura è fissato al 29 maggio prossimo, mentre a decorrere dal primo aprile tutti gli iscritti, si legge nel comunicato, unitamente alla polizza assicurativa base potranno fruire gratuitamente anche del programma di prevenzione della “sindrome metabolica”.

Per i costi non coperti dalla garanzia base, comunica la Cassa Forense, è possibile aderire alla polizza sanitaria integrativa, dedicata agli avvocati iscritti, ai pensionati non più iscritti agli albi e ai superstiti titolari di pensione di reversibilità o indiretta, il cui termine ultimo è sempre il 29 maggio.

Per maggiori info e per scaricare l'apposita modulistica collegarsi al sito della Cassa Forense.


Il testo in PDF del comunicato della Cassa Forense sulla polizza Sanitaria Integrativa
(06/04/2015 - Marina Crisafi)
Le più lette:
» Il rifiuto di sottoporsi ad alcoltest può risultare non punibile
» In arrivo gli sportelli di prossimità, dove non ci sono più i tribunali
» Avvocati e professionisti: è nata la prima polizza a tutela delle parcelle
» Fermo amministrativo: la giurisdizione
» Obbligare la moglie a discutere è reato
In evidenza oggi
Avvocati e professionisti: è nata la prima polizza a tutela delle parcelleAvvocati e professionisti: è nata la prima polizza a tutela delle parcelle
Violenza donne: rispunta la castrazione chimicaViolenza donne: rispunta la castrazione chimica
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF