Sei in: Home » Articoli

RC auto: addio al tagliando assicurativo. Basta indicare la propria email

Basterà indicare il proprio indirizzo di posta elettronica per essere identificati dagli organi di controllo e dimostrare di essere in regola
parcheggio auto id9830

di Marina Crisafi - Presto si potrà dire addio al tagliando cartaceo esposto sul parabrezza. Basterà indicare il proprio indirizzo di posta elettronica (ordinaria o certificata) per essere identificati dagli organi di controllo e dimostrare di essere in regola con l'assicurazione.

È una delle principali novità previste dal regolamento pubblicato dall'Ivass n. 8 del 3 marzo scorso ed ora sottoposto a pubblica consultazione fino al 6 aprile prossimo.

La progressiva sparizione del tagliando cartaceo dovrebbe partire già dall'1 aprile e i controlli avverranno anche attraverso il sistema “Targa System”, vero e proprio lettore digitale che attraverso la targa del veicolo potrà risalire anche alla sua “storia assicurativa” utilizzando i dati incrociati presenti nei database delle forze dell'ordine, dei ministeri e dell'agenzia delle entrate, facendo emergere le eventuali violazioni e comminare le relative sanzioni.

Oltre alla progressiva “dematerializzazione” del tagliando cartaceo (che verrà consegnato da parte delle assicurazioni per via telematica), lo schema di regolamento dell'Ivass prevede diverse semplificazioni nell'ambito degli adempimenti connessi ai rapporti contrattuali tra le assicurazioni, gli intermediari e la clientela (polizza informatica con firma elettronica; acquisizione dati biometrici; pagamenti elettronici; ecc.) che unitamente alle novità previste dal Ddl liberalizzazioni, approvato dal Governo il 20 febbraio scorso e ora sottoposto all'iter parlamentare (leggi l'articolo “Ddl concorrenza: le “liberalizzazioni” del Governo spiegate in 10 punti”), rappresenteranno una vera e propria “minirivoluzione” per il mondo delle assicurazioni.

Tra le svariate misure previste dal ddl al fine del potenziamento della concorrenza nel settore assicurativo, c'è anche la possibilità di sconti sulle polizze, in caso di possesso di scatole nere, antifurto satellitare e del sistema “alcol stop”: un dispositivo che impedirà l'avviamento dell'auto se il conducente è in stato di ebbrezza.

Scarica il regolamento dell'Ivass
(17/03/2015 - Marina Crisafi)
Le più lette:
» Le chat su WhatsApp valgono come prova
» Avvocati e professionisti: è nata la prima polizza a tutela delle parcelle
» Separazione: addebito al marito per l'amicizia intima che fa sospettare il tradimento
» Avvocati: i termini di decadenza dei contributi alla Cassa Forense
» Scuola: anche gli avvocati in coda per fare i supplenti
In evidenza oggi
Unioni civili: sono famiglie a tutti gli effetti, sì alla stepchild adoptionUnioni civili: sono famiglie a tutti gli effetti, sì alla stepchild adoption
Le chat su WhatsApp valgono come provaLe chat su WhatsApp valgono come prova
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF