Sei in: Home » Articoli
 » Avvocatura

Cassazione: responsabilità professionale dell'avvocato, criteri di rivalutazione monetaria e liquidazione degli interessi legali

Corte di Cassazione Civile, sezione terza, sentenza n. 6347 del 19 Marzo 2014.
giudice sentenza martello

di Licia Albertazzi - L'avvocato risponde, ex art. 2043 codice civile, dei danni provocati al cliente per la mancata introduzione tempestiva della lite. E in tema di risarcimento del danno aquiliano (danno derivante appunto da responsabilità extracontrattuale) al danneggiato spettano interessi e rivalutazione monetaria dal giorno in cui il fatto lesivo è stato integrato.

Nel caso di specie l'avvocato, ottenuto mandato dal cliente rimasto vittima di incidente stradale, ha lasciato trascorrere i termini di legge (ossia quelli di cui all'articolo 2947 del codice civile) senza che aver intrapreso alcuna iniziativa volta al recupero delle somme dovute al proprio cliente a titolo di risarcimento del danno.

Per tale motivo il cliente ricorrente ha convenuto il proprio legale, ottenendo che fosse condannato a risarcire il danno.

La vicenda finirà dinanzi alla Corte di Cassazione che nella parte motivazionale della sentenza si sofferma in particolare sulla questione della rivalutazione del risarcimento del danno, di natura monetaria, che deve essere effettuata dal giudice sulla base di criteri determinati, in particolare gli "indici nazionali dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, calcolati dall'Istat e pubblicati sul sito web dell'ente nazionale di statistica".

Per quanto riguarda il danno da lucro cessante – il quale deve comunque essere provato dall'interessato che, nel caso di specie, non ha mai dimostrato le modalità di impiego alternativo del credito proveniente dalla causa relativa al sinistro stradale, se mai avesse potuto ottenerlo a seguito di promozione tempestiva della causa – esso deve essere calcolato applicando un saggio di interessi pari a quello legale. Quindi, nel determinare le somme dovute, il giudice del merito deve procedere applicare rivalutazione monetaria e interessi legali.

Vedi anche: La responsabilità professionale dell'avvocato. Un'anno di pronunce della Cassazione - Con raccolta di articoli e

Vai al testo della sentenza 6347/2014
(24/03/2014 - Avv.Licia Albertazzi)
Le più lette:
» Trattamento fine rapporto: il calcolarlo online e il calcolo manuale
» Strisce blu, sosta gratis se non c'è il bancomat: ecco il testo della sentenza e l'intervista allo studio legale che ha vinto la causa
» Avvocati di strada: è boom di richieste per i legali gratuiti
» Appalto: la garanzia per vizi e difformità dell'opera
» Avvocati: oggi la manifestazione nazionale a Roma contro la Cassa Forense
In evidenza oggi
Contratti luce: se il consenso del cliente è "estorto" si torna al vecchio fornitoreContratti luce: se il consenso del cliente è "estorto" si torna al vecchio fornitore
Strisce blu, sosta gratis se non c'è il bancomat: ecco il testo della sentenza e l'intervista allo studio legale che ha vinto la causaStrisce blu, sosta gratis se non c'è il bancomat: ecco il testo della sentenza e l'intervista allo studio legale che ha vinto la causa
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF