Sei in: Home » Articoli

Garante: approvato il Codice della privacy

Il Garante per la protezione dei dati personali (Newsletter 23 giugno 7 6 luglio 2003) ha reso noto che, nella seduta del 27 giugno scorso, il Consiglio dei Ministri ha definitivamente approvato il Codice della privacy. Il nuovo testo unico in materia di protezione dei dati personali, denominato per l?appunto codice della privacy ispirato all? introduzione di nuove garanzie per i cittadini, alla razionalizzazione delle norme esistenti e alla semplificazione. L?entrata in vigore prevista per il 1 gennaio 2004. Il nuovo codice, precisa il Garante, ?riunisce in unico contesto la legge 675/1996 e gli altri decreti legislativi, regolamenti e codici deontologici che si sono succeduti in questi anni, e contiene anche importanti innovazioni tenendo conto della "giurisprudenza" del Garante e della direttiva Ue 2000/58 sulla riservatezza nelle comunicazioni elettroniche?. Il Codice diviso in tre parti: la prima dedicata alle disposizioni generali; la seconda (parte speciale) dedicata a specifici settori; la terza dedicata alle tutele amministrative e giurisdizionali con il consolidamento delle sanzioni amministrative e penali e con le disposizioni relative all?Ufficio del Garante.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(09/07/2003 - Cristina Matricardi)
Le pi lette:
» Multe: quando scadono?
» Avvocati: gli errori che rischiano di ostacolare la carriera
» Lotteria degli scontrini in arrivo
» Catene di Sant'Antonio su Whatsapp: chi c' dietro e chi ci guadagna
» Papa: ci vuole un "grande coraggio" oggi per sposarsi
In evidenza oggi.
Charlie Hebdo: esercizio del diritto di satira o lesione della dignit delle vittime?
Alcune considerazioni di Gino M.D. Arnone relative al macabro accostamento pietanze-morti sono tuttora valide dopo l'ennesima, ripugnante vignetta del settimanale satirico
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF