Sei in: Home » Articoli

Ministero del Lavoro: incentivi al reimpiego di personale con qualifica dirigenziale e sostegno alla piccola impresa

ministero lavoro id9481.png
E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 164 del 16 luglio 2011, il Decreto 4 maggio 2011 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali in materia di "Incentivi al reimpiego di personale con qualifica dirigenziale e sostegno alla piccola impresa". Il Decreto prevede la ripartizione dei fondi, ai sensi della legge 7 agosto 1997, n. 266, a livello regionale sulla base della distribuzione delle imprese che occupano fino a 249 dipendenti. In particolare una percentuale pari al 10 per cento dell'importo assegnato a ciascuna Regione è da destinarsi al finanziamento delle attività utili a favorire la ricollocazione dei dirigenti il cui rapporto di lavoro sia cessato. Le regioni, attraverso la Agenzie regionali per il lavoro ove presenti, sono tenute a comunicare al Ministero del lavoro e delle Politiche Sociali i decreti di ammissione delle aziende alla concessione del beneficio di cui alla legge n. 266/97 all'atto della loro emissione. Entro il 30 settembre 2011 le Regioni dovranno inoltre trasmettere al Ministero del lavoro e delle Politiche Sociali una relazione sull'applicazione della norma nella quale saranno riportati: il numero dei decreti emanati nei limiti delle risorse assegnate ad ogni singola regione; il numero e la denominazione delle imprese ammesse ai benefici di legge; il numero dei dirigenti assunti; il totale delle risorse impegnate a fronte delle risorse attribuite con decreto alle singole regioni.
(20/07/2011 - L.S.)
Le più lette:
» Incidenti stradali: addio ai testimoni di comodo
» Il pignoramento del conto cointestato
» Il perfezionamento della notifica di un atto giudiziario consegnato a persona diversa dal destinatario
» Gli avvocati non crescono più
» Polizza furto auto: condannata la compagnia di assicurazioni che non dà la prova contraria
In evidenza oggi
Video e foto sui social all'insaputa di chi è ripreso? Ora si rischia il carcereVideo e foto sui social all'insaputa di chi è ripreso? Ora si rischia il carcere
Licenziamento anche per l'assenza di pochi minutiLicenziamento anche per l'assenza di pochi minuti
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF