Sei in: Home » Articoli

Cassazione: non è reato possedere semi di cannabis

cannabis id8704
Il mero possesso di semi di canapa che non hanno contenuto stupefacente non integra alcuna fattispecie di reato. Lo chiarisce la sesta sezione penale della Corte di Cassazione (sentenza n. 25798/20110) specificando però che tali semi, "possono rivestire, in correlazione ad altre cose, (in particolare, opuscoli illustrativi delle modalità di coltivazione di piante di cannabis), prova dell'attività di induzione ex art. 82 d. P.R. n. 309 del 1990". La Corte con questa motivazione ha respinto il ricorso di un negoziante che vendeva semi di canapa con opuscoli che spiegavano come procedere alla coltivazione.
Il negoziante aveva impugnato un provvedimento cautelare sostenendo appunto che il solo possesso dei semi non potesse integrare il reato di istigazione all'uso illecito di sostanze stupefacenti.
(12/07/2010 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Pensioni donne: arriva la riduzione fino a 2 anni per chi ha figli
» Isee precompilato: obbligatorio da settembre 2018
» Assicurazione avvocati: i vantaggi della polizza CNF e come aderire
» Documenti: per quanto tempo vanno conservati?
» Il TFR in busta paga - Guida con fac-simile di richiesta
In evidenza oggi
Avvocati e professionisti in piazza per l'equo compensoAvvocati e professionisti in piazza per l'equo compenso
Condominio: spese manutenzione ascensore sostenute anche dai proprietari delle cantine e del piano rialzatoCondominio: spese manutenzione ascensore sostenute anche dai proprietari delle cantine e del piano rialzato
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF