Sei in: Home » Articoli

Privacy e registro dei battezzati

Chi non desidra più appartenere alla Chiesa cattolica ha diritto a chiedere al parroco che sia apposta un’annotazione a margine del registro dei battezzati. Lo ha stabilito il Garante per la protezione dei dati personali (newsletter del 21-27 ottobre 2002) ritenendo legittima l’aspirazione di chi vuole vedere correttamente rappresentata la propria immagine in relazione alle proprie convinzioni religiose. Il Garante ha precisato che una simile richiesta è diretta ad aggiornare e integrare i dati personali con riferimento al "dato sensibile" relativo alla propria appartenenza religiosa e che a tal fine è sufficiente una semplice annotazione a margine del dato da rettificarsi.
(29/10/2002 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Anas cerca avvocati penalisti
» Successioni: dal 1° gennaio 2019 solo online
» La sospensione condizionale della pena
» Gratuito patrocinio: se il ricorso inammissibile addio compenso all'avvocato
» Bollette gas: dal 1 gennaio prescrizione ridotta a 2 anni

Newsletter f g+ t in Rss