Sei in: Home » Articoli

Scuola a 5 anni, diploma a 18 anni: il progetto del Ministero presto realtà?

scuola studentesse id11673
A scuola a 5 anni per conseguire la maturità a 18. Quella che sembrava soltanto una proposta e niente più è stata confermata dal Ministro Francesco Profumo ai microfoni di una radio della capitale:"È per creare la scuola del futuro che sia allineata alle direttive europee e alle migliori pratiche europee”, ha sottolineato il Ministro, aggiungendo che ci si sta lavorando ma non si è ancora arrivati alla conclusione definitiva. Al progetto in questione starebbero lavorando esperti del settore, dirigenti scolastici e pedagogisti, sotto la supervisione del ministro. Sarebbe già avvenuto un incontro la scorsa settimana, e un altro potrebbe già avvenire il 9 ottobre. Tutto questo per allinearsi al resto dell'Europa: in Gran Bretagna, Spagna, Paesi Bassi, Francia, e altri paesi ancora, infatti, gli studenti si diplomano a 18 anni.

Accantonata, quindi, l'idea secondo la quale per poter raggiungere il diploma di scuola secondaria superiore sarebbe stato necessario tagliare un anno di scuola, mossa azzardata che ridurrebbe la qualità dell'insegnamento nel corso del percorso scolastico e porterebbe a tagliare troppi posto di lavoro in un settore già in esubero.

Non è la prima volta che nel nostro Paese prende vita in una tale proposta. Già nel 1997 il ministro Berlinguer aveva pensato di accorpare elementari e medie in un unico ciclo di 7 anni anziché 8, così da accorciare di un anno l'intero percorso di studi per far coincidere la maturità con il raggiungimento della maggiore età.
(17/09/2012 - Andrea Proietti)
Le più lette:
» Pensioni donne: arriva la riduzione fino a 2 anni per chi ha figli
» Isee precompilato: obbligatorio da settembre 2018
» Assicurazione avvocati: i vantaggi della polizza CNF e come aderire
» Documenti: per quanto tempo vanno conservati?
» Il TFR in busta paga - Guida con fac-simile di richiesta
In evidenza oggi
Avvocati e professionisti in piazza per l'equo compensoAvvocati e professionisti in piazza per l'equo compenso
Condominio: spese manutenzione ascensore sostenute anche dai proprietari delle cantine e del piano rialzatoCondominio: spese manutenzione ascensore sostenute anche dai proprietari delle cantine e del piano rialzato
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF