Sei in: Home » Articoli

Legge Stabilità. Oggi la pubblicazione in Gazzetta ufficiale. In allegato il testo del provvedimento

euro
Dopo il vial libera definitivo dei due rami del parlamento il ddl stabilità è Legge. Oggi la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Potete scaricare il testo integrale in PDF allegato a Questo articolo oppure accedere alla pagina per visualizzarlo direttamente online. sono diverse le misure adottate con l'obiettivo di contenere la spesa e ridurre dunque il peso eccessivo del debito pubblico. Si va dalla dismissione degli immobili dello Stato all'innalzamento dell'età pensionabile, la liberalizzazione delle pressioni, all'aumento delle accise Sui carburanti. Ecco alcune delle principali misure:
STOP TARIFFE MINIME E VIA LIBERA ALLE COCIETA' TRA PROFESSIONISTI
Arrivano le liberalizzazioni dei professionisti con la previsione da un lato della eliminazione delle tariffe minime e dall'altro della possibilità di creare società tra professionisti. D'ora in avanti cliente presenza potranno contrattare liberamente il testo delle prestazioni. Quanto alle società, sarà per possibile la partecipazione anche di soggetti che non risultano iscritti agli ordini professionali e che non abbiano un titolo di studio. In sostanza potrà partecipare alla società anche chi vuole svolgere solo prestazioni tecniche oppure vuole perseguire un interesse solo economico e diventare socio di capitale.

ACCISE BENZINA IN AUMENTO DAL 2012
Le accise su benzina e gasolio aumentano già dal 2012 con un ulteriore incremento previsto per l'anno successivo. Questo aumento sarà utilizzato per sostenere i maggiori oneri necessari per rendere strutturale la deduzione forfetaria in favore dei gestori degli impianti.

MOBILITA' PER GLI STATALI.
Arriva la mobilità anche nel pubblico impiego. In caso di esubero gli statali potranno essere messi in mobilità e, quelli che non sarà possibile ricollocare, potranno ricevere una sorta di cassa integrazione con la corresponsione per il periodo massimo di due anni di un'indennità pari all'80% dello stipendio.

PENSIONI REQUISITO MINIMO 67 ANNI
Con decorrenza dal 2026 si potrà andare in pensione di vecchiaia solo una volta raggiunti 67 anni di età. Negli anni successivi al 2026 questo limite minimo di età potrà essere adeguato agli incrementi della speranza di vita.

PATRIMONIO IMMOBILIARE PUBBLICO.
Sarà possibile conferire ad uno o più fondi comuni di investimento immobiliare o a una o più società gli immobili pubblici. I proventi che arriveranno dalla dismissione del patrimonio immobiliare pubblico saranno destinati alla riduzione del debito. È prevista anche la dismissione dei terreni agricoli con possibile modifica della loro destinazione urbanistica. Il Tesoro come corrispettivo potrà anche accettare titoli di Stato.

SPESE DI GIUSTIZIA:
Aumenta del 50% il costo del contributo unificato per i procedimenti di secondo grado mentre raddoppia quello per i procedimenti in Cassazione. dovranno inoltre pagare un ulteriore contributo unificato le parti che intervengono nel procedimento modificando la domanda oppure raddoppia. Previsto anche un autonomo contributo unificato per le altre parti che intervengo nel procedimento modificando la domanda o svolgendo intervento autonomo.

LAVORO.
Si prevede uno sgravio fiscale a partire dal 2012 per i contratti di apprendistato. L'incentivo è limitato però ai soli tre primi anni di contratto. Per incentivare il lavoro delle donne viene inoltre introdotto il "contratto di inserimento" per rendere più facile, nelle aree territoriali in cui è più difficile per le donne l'inserimento nel mondo del lavoro, il ricorso contratto di lavoro part-time e al telelavoro.

Vai al testo: Legge Stabilità 2012
Scarica il testo della legge di stabilità in formato PDF
(14/11/2011 - N.R.)

In evidenza oggi:
» Riforma processo civile: addio alle udienze inutili
» Cassazione: mantenimento al figlio dovuto anche se questi vi rinuncia
» Gestione Separata Inps: deve iscriversi l'avvocato che non pratica abitualmente
» Riforma processo civile: addio alle udienze inutili
» Pensione di cittadinanza, ne ha diritto chi ha casa?
Newsletter f g+ t in Rss