Sei in: Home » Articoli

Medicinali scaduti? Scattano le manette

I farmacisti che conservano medicine scadute negli scaffali o nel frigorifero della farmacia rischiano la reclusione. Questo sulla base di quanto stabilito da una recente sentenza della Corte di Cassazione (n. 30283/2003). I Giudici del Palazzaccio hanno precisato che non ha alcuna rilevanza il fatto che i farmaci scaduti non siano alterati e che la data di scadenza sia passata da poco. La fattispecie integra infatti ipotesi di reato colposo contro la salute pubblica e di commercio di medicinali guasti. Con questa motivazione la Corte ha condannato un farmacista pugliese a 3 mesi di reclusione e 80 euro di multa per aver tenuto medicine scadute accanto ad altre valide.
(23/07/2003 - Avv.Cristina Matricardi)
In evidenza oggi:
» Avvocati: perché portano la toga nera?
» Avvocati matrimonialisti, boom di matrimoni tra over70 e badanti
» Processo civile telematico: serve l'attestazione di conformità per la copia cartacea della notifica via Pec
» Avvocati: dal 1° marzo comunicazione telematica per gli adempimenti di lavoro
» Divorzio: quando la moglie deve restituire il 50% delle rate del mutuo pagate per intero dal marito?


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss