I lavori del gruppo, costituito per decreto due mesi fa, dovranno essere ultimati entro il 20 giugno 2022
sentenza cassazione bilancia giustizia avvocato martello

Processo penale telematico, Cartabia incontra il gruppo di lavoro

[Torna su]

Proseguono i lavori dl gruppo impegnato "per l'attuazione della legge delega in materia di processo penale telematico e di ufficio per il processo penale". La Guardasigilli, Marta Cartabia, qualche giorno fa, ha ringraziato tutti i membri del gruppo (costituito per decreto lo scorso 14 aprile), nello specifico il coordinatore, il professore Michele Caianiello, ordinario di Procedura penale e direttore del Dipartimento di Scienze giuridiche dell'Università di Bologna. La ministra della Giustizia, Marta Cartabia, ha voluto incontrare i componenti del gruppo: «Il vostro compito non è semplice, ma essenziale: il tema della digitalizzazione, dell'andare speditamente verso il processo penale telematico è una delle priorità assolute e un'esigenza avvertita e richiesta dagli uffici». Si legge sul sito del ministero della Giustizia.

Processo penale telematico, le riforme

[Torna su]

Le riforme in materia di processo penale telematico e di ufficio per il processo penale coniugano profili giuridici, tecnici e organizzativi e rivestono un'importanza strategica per il raggiungimento degli obiettivi di efficienza e di riduzione dei tempi del processo penale, previsti dal Piano nazionale di ripresa e resilienza. I lavori del gruppo dovranno essere ultimati entro il 20 giugno 2022: lo scopo è redigere gli schemi di decreto legislativo per l'attuazione della legge 27 settembre 2021, n. 134, "Delega al Governo per l'efficienza del processo penale nonché in materia di giustizia riparativa e disposizioni per la celere definizione dei procedimenti giudiziari".

Ppt, il gruppo di lavoro

[Torna su]

Ricordiamo che il gruppo di lavoro è istituito presso l'Ufficio legislativo cui partecipano con voto deliberativo anche i Capi e i Vice Capi di Gabinetto, Ufficio Legislativo, Dipartimento dell'organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi, Dipartimento per gli Affari di Giustizia, il Capo della Segreteria della ministra della Giustizia, il Consigliere della ministra per le politiche di innovazione amministrativa, ed è composto da Alessandra Amoroso (Tribunale di Milano); Enrico Andolfatto (Corte costituzionale); Antonello Ardituro (Procura di Napoli); Laura Becca(Foro di Bologna); Pierpaolo Beluzzi (Tribunale di Cremona); Marco Bisogni (Procura di Catania); Silvana Castano (Università di Milano); Marilena Colamussi (Università di Bari); Antonio Corbo (Corte di cassazione); Vincenzo De Lisi (Ministero della Giustizia); Benedetta Galgani (Università di Pisa); Luigi Giordano (Corte di Cassazione); Lorenzo Jannelli (Tribunale di Palermo); Roberta Licci (Ministero della Giustizia); Maria Concetta Mazza (Tribunale di Napoli); Barbara Molteni (Corte d'Appello di Milano); Piero Muscarnera (Tribunale di Milano); Monica Palmirani (Università di Bologna), Serena Quattrocolo (Università del Piemonte Orientale); Antonio Russo (Procura di Roma); Aldo Resta (Ministero della Giustizia); Carmela Squicciarini (Ministero della Giustizia); Gianluca Totani (Foro de L'Aquila), e Marco Tremolada (Tribunale di Milano).

Feedback

In evidenza oggi: