L'annuncio del sottosegretario Costa «Nelle prossime settimane saranno pronti i bandi per la coltivazione di cannabis terapeutica ad uso medico da parte di aziende pubbliche e private»

Cannabis terapeutica, bandi in arrivo

[Torna su]

Manca veramente poco alla pubblicazione dei bandi per la coltivazione della cannabis a scopi medici e terapeutici. Ad annunciarlo è stato il sottosegretario alla Salute Andrea Costa a "Mi manda Rai3": «Stiamo varando dei bandi che diano la possibilità di coltivare cannabis ad uso medico anche ad aziende private e pubbliche per essere in grado di raggiungere l'obiettivo di essere autosufficienti nell'ambito della produzione». Il sottosegretario ha precisato che si tratta di un tema oggetto di valutazione insieme al Ministero dell'agricoltura e al Ministero dell'interno»,

Cannabis terapeutica, il fabbisogno del Paese

[Torna su]

Secondo i dati rilevati il fabbisogno di cannabis terapeutica nel 2021 è di 1400 kg. Tuttavia, afferma ancora Costa «l'Istituto farmaceutico militare di Firenze è in grado di produrne forse 300kg, ed i restanti sarebbero importati». Una precisazione è d'obbligo: secondo il sottosegretario sarebbe un errore confondere la legalizzazione della cannabis con la cannabis ad uso terapeutico. «Questo lo voglio dire con estrema chiarezza e fermezza, la liberalizzazione è un altro tema che rischia di alimentare il dibattito e radicalizzarlo, di creare delle contrapposizioni che non credo siano utili a quei pazienti che sono in attesa di cura».

Cannabis terapeutica, 10mila posti di lavoro

[Torna su]

Non solo un aiuto come terapia ma tanti posti di lavoro che si verrebbero a costituire. Nel nostro Paese, la coltivazione, trasformazione e commercio della cannabis a scopo terapeutico potrebbero garantire fino a 10mila posti di lavoro, considerato tutto il ciclo che va dai campi ai flaconi. Secondo Coldiretti «In Italia la richiesta di prodotti terapeutici a base di cannabis è in costante crescita ma viene soddisfatta soprattutto dalle importazioni poiché al momento la sola produzione consentita è quella nello Stabilimento Chimico farmaceutico militare di Firenze, l'unico autorizzato alla coltivazione».


Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: