Prorogato a 12 mesi il Green Pass, che potrà essere rilasciato anche a chi farà i test salivari, intanto si pensa alla terza dose di vaccino per i più fragili
donna mostra green pass su telefonino

Validità Green Pass prorogata a 12 mesi

[Torna su]
Un emendamento al decreto n. 105/2021 sulla certificazione verde approvato dalla Commissione Affari Sociali della Camera proroga a 12 mesi la durata del Green Pass, anche se a dire il vero sono due gli emendamenti finalizzati a ottenere questa modifica. A presentarli Elena Carnevali del Pd e Rossana Boldi della Lega. La proroga viene richiesta anche per coloro che hanno effettuato una sola dose di vaccino.

Il 27 di agosto il Comitato Tecnico Scientifico si è espresso positivamente su questa possibilità, allineando in questo modo la scadenza del certificato verde con i dati relativi alla resistenza degli anticorpi al Covid.

Con la proroga della durata del Green Pass si vuole dare fiducia, incentivare la collettività a prestare attenzione e a riappropriarsi dei propri spazi di libertà, con l'auspicio di non dover più affrontare in futuro chiusure totali come nel 2020.

C'è però ancora un punto da chiarire: i soggetti che invece il Covid lo hanno preso e sono guariti possono beneficiare della proroga del Green pass anche se non sono stati vaccinati neppure con la prima dose?

Via libera anche ai test salivari

[Torna su]
Approvata inoltre la modifica, grazie alla quale sarà possibile, sottoponendosi a un semplice test salivare, ottenere la certificazione verde. Un test aggiuntivo quindi a quelli antigenici e naso faringei già previsti, nel tentativo di stimolare i cittadini a controllarsi per il bene collettivo.

Un'altra novità positiva riguarda anche la proroga del termine del 30 settembre al 30 novembre, per poter acquistare nelle farmacie i tamponi a un prezzo calmierato.

Tutte iniziative finalizzate al più completo, anche se attento, ritorno alla normalità.

Terza dose per i più fragili

[Torna su]
Nel frattempo, mentre al Governo si discute sulla possibilità di rendere obbligatorio il vaccino anti Covid, il Ministro Speranza fa sapere di avere l'intenzione, a partire dalla fine di settembre, di iniziare la somministrazione della terza dose di vaccino ai più fragili e probabilmente anche agli anziani e a coloro che svolgono le professioni sanitarie.

Leggi anche Green pass, ok alla validità prolungata a 12 mesi

Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: