Lo ha sancito la Cassazione con una sentenza del 2003 con la quale ha confermato la condanna ad un anno di reclusione per il reato di maltrattamenti nei confronti di una maestra
Roma (Adnkronos) - Rischia il carcere l'insegnante che mortifica gli studenti in classe. Lo ha sancito la Cassazione con una sentenza con la quale ha confermato la condanna ad un anno di reclusione per il reato di maltrattamenti a una maestra 55enne di una scuola elementare, che aveva costretto i propri alunni 'a subire ogni sorta di sterile autoritarismo, di umiliazione e di vessazione'.
Per la Suprema Corte, gli studenti appena avviati all'esperienza scolastica, 'dovendosi rapportare ad un ambiente nuovo e diverso rispetto a quello piu' ristretto e protettivo della famiglia', hanno 'bisogno del massimo affetto e di grande comprensione per superare il trauma naturalmente connesso alla scolarizzazione'.

Altri articoli che potrebbero interessarti:
In evidenza oggi: