Sono i "Milionari patriottici" a lanciare l'appello ai governi per una maggiore equità dei sistemi di tassazione. World economic forum, i ricchi: «Fateci pagare più tasse»

L'appello di 102 ricchi

[Torna su]

Tra loro c'è anche Abigail Disney, l'erede del creatore di Topolino. sono stati i 102 super ricchi, coloro che si definiscono "Milionari patriottici" a lanciare un appello ai governi per una maggiore equità nelle tassazioni.

L'appello, sotto forma di lettera, è stato presentato in concomitanza con le riunioni virtuali del World Economic Forum del 17 gennaio scorso.

La lotta per un sistema più equo

[Torna su]

«Mentre il mondo ha sofferto in questi due anni di pandemia, molti di noi possono dire di aver visto aumentare le loro ricchezze. Pochi di noi, o forse nessuno può dire di aver pagato il giusto di tasse» si legge nella lettera. Secondo i super miliardari «il sistema attuale ha creato una mancanza di fiducia tra le gente normale e le elite» e dunque è giusto chiedere ai ricchi di pagare di più.

Lo stato di ricchezza (e di povertà)

[Torna su]

Il gruppo ha affermato che gli ultra-ricchi non sono attualmente costretti a pagare la loro quota della ripresa economica globale dalla pandemia. A confermare la situazione ci pensa uno studio di Oxfam che certifica come, nel corso dei due anni di emergenza sanitaria mondiale, le fortune dei 10 individui più ricchi del mondo siano salite da 700 miliardi di dollari a 1500 miliardi (ad un ritmo di circa 15000 dollari al secondo). Nello stesso lasso di tempo, 163 milioni di persone sono cadute in povertà.


Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: