Raggiunto l'accordo tra la struttura commissariale e le associazioni di categoria per un prezzo calmierato delle mascherine Ffp2. Ecco quanto costeranno

Mascherine Ffp2, accordo sui prezzi

[Torna su]

Prezzo calmierato per le mascherino Ffp2. La struttura Commissariale e le Associazioni di categoria hanno trovato un accordo per la vendita in farmacia di mascherine FFP2 al prezzo calmierato di 75 centesimi di euro l'una. L'accordo sarà siglato a breve. Inoltre le adesioni saranno sottoscritte attraverso il sistema tessera sanitaria. Il recente obbligo di indossare mascherine del tipo Ffp2 in determinate situazioni ha reso necessario il raggiungimento di un accordo per arrivare ad una vendita delle stesse ad un prezzo calmierato. L'accordo con FederFarma, AssoFarm e FarmacieUnite è stato raggiunto dalla Struttura Commissariale del generale Francesco Figliuolo, d'intesa con il Ministero della Salute e sentito l'Ordine dei Farmacisti.

Mascherine Ffp2, ecco quando sono obbligatorie

[Torna su]

Le mascherine Ffp2 divengono ora obbligatorie (vedi anche la guida Mascherine Ffp2) anche per assistere a spettacoli, oltre che per eventi al chiuso, dentro a teatri, sale da concerto, cinema, locali di intrattenimento. L'obbligo riguarda anche manifestazioni sportive all'aperto e al chiuso. Ffp2 anche nei trasporti, nei voli commerciali, a bordo di navi e traghetti adibiti a servizi di trasporto interregionale, su treni interregionali, Intercity, Intercity Notte e Alta velocità, su bus e corriere adibite a servizio di noleggio con conducente, su funivie, cabinovie e seggiovie se usate con chiusura di cupole paravento. Ed ancora, per i soggetti vaqccinati, sottoposti non più a quarantena ma alla cosiddetta "autosorveglianza" in caso di contatto con positivi, resta l'obbligo di indossare mascherine Ffp2 fino al decimo giorno successivo alla più recente esposizione al soggetto potenzialmente positivo.

Mascherine chirurgiche, quando si possono indossare

[Torna su]

Le mascherine chirurgiche potranno essere indossate nei servizi essenziali e nell'ambito delle attività economiche e sociali dunque: ristorazione, attività turistiche e ricettive, centri di benessere, servizi alla persona, commercio al dettaglio, musei, mostre, circoli culturali, convegni e congressi.


Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: