Le risposte alle domande più frequenti dell'Agenzia delle Entrate sulle misure introdotte in materia di riscossione dai provvedimenti legislativi emanati nel periodo di emergenza sanitaria
calcolatore tariffe calcolatice soldi fisco commercialista

Sospensione pagamenti delle cartelle

[Torna su]

Con l'ultima proroga stabilita dal decreto Sostegni bis si riassesta a il calendario della riscossione. In aiuto ai contribuenti arrivano nella FAQ (in allegato), risposte a domande frequenti, pubblicate dall'Agenzia delle Entrate Riscossione lo scorso 28 maggio 2021 con le nuove date di scadenza. I provvedimenti legislativi emanati nel periodo di emergenza sanitaria hanno spostato al 30 giugno 2021 il termine "finale" di sospensione del versamento di tutte le entrate tributarie e non tributarie derivanti da cartelle di pagamento, avvisi di addebito e avvisi di accertamento affidati all'Agente della riscossione. Dunque i pagamenti sospesi sono quelli in scadenza dall'8 marzo 2020 al 30 giugno 2021.

Di conseguenza l'Agenzia delle entrate-Riscossione non può notificare nuove cartelle nel periodo di sospensione dall'8 marzo 2020 al 30 giugno 2021. L'Agenzia non ha notificato o notificherà alcuna cartella di pagamento, nemmeno tramite posta elettronica certificata (pec).

Si specifica che il pagamento delle rate in scadenza dall'8 marzo 2020 al 30 giugno 2021 è sospeso. Queste rate devono essere versate comunque entro il 31 luglio 2021. Mantengono invece l'originaria data di pagamento le rate con scadenza successiva al 30 giugno 2021.

Pagamenti in unica soluzione?

[Torna su]

Nel caso di pagamenti oggetto di sospensione, che dovranno essere eseguiti entro il 31 luglio 2021, vanno andranno necessariamente effettuati in unica soluzione.

Per le cartelle di pagamento in scadenza nel periodo di sospensione si può richiedere una rateizzazione.

Per evitare l'attivazione di procedure di recupero da parte di Agenzia delle entrate- Riscossione, è opportuno presentare la domanda entro il 31 luglio 2021.

Pagamento rate in scadenza "Rottamazione-ter" e "Saldo e stralcio"

[Torna su]

Per quanto riguarda le agevolazioni previste per il pagamento delle rate in scadenza della "Rottamazione-ter" e del "Saldo e stralcio". È stato il "Decreto Sostegni", pur non modificando la data di scadenza delle singole rate contenute nell'originario piano di "Rottamazione-ter" (28 febbraio, 31 maggio, 31 luglio e 30 novembre) e "Saldo e stralcio" (31 marzo e 31 luglio), a fissare nuove scadenze entro cui poter effettuare il pagamento per mantenere i benefici della misura agevolativa:

- il 31 luglio 2021 è il termine ultimo di pagamento delle rate in scadenza nell'anno 2020 della "Rottamazione-ter" e del "Saldo e stralcio", precedentemente fissato al 1° marzo 2021 dal "Decreto Ristori" (DL n. 137/2020); possono usufruirne solo coloro che avevano effettuato tempestivamente i pagamenti di tutte le rate in scadenza nell'anno 2019;

- il 30 novembre 2021 è il termine ultimo di pagamento di tutte le rate in scadenza nel 2021; possono usufruirne solo coloro che effettueranno tempestivamente il pagamento entro il 31 luglio 2021, di tutte le rate in scadenza nell'anno 2020.

In caso di mancato pagamento delle rate della "Rottamazione-ter" e/o del "Saldo e stralcio" in scadenza entro il 31 dicembre 2019 con l'inefficacia della Definizione agevolata si può comunque chiedere la rateizzazione del debito.

Il "Decreto Rilancio" ha previsto la possibilità di chiedere la rateizzazione (ex articolo 19 del DPR n. 602/1973) dei debiti oggetto di "Rottamazione-ter" o di "Saldo e stralcio" per i quali il contribuente ha perso il beneficio della Definizione agevolata, non avendo pagato entro i relativi termini le rate che erano in scadenza nell'anno 2019. Il "Decreto Ristori" ha esteso la possibilità di chiedere la rateizzazione (ex articolo 19 del DPR n. 602/1973) anche a coloro che avevano già perso i benefici delle misure agevolative della "prima Rottamazione" (DL n. 193/2016) e della "Rottamazione-bis" (DL n. 148/2017) non avendo pagato le rate in scadenza entro i termini previsti.

Scarica pdf Agenzia delle Entrate faq pagamenti
Condividi
Feedback

In evidenza oggi: