I suggerimenti dell'Agenzia delle entrate e l'invito a diffidare dalle offerte sul web da parte di account che pubblicizzano la possibilità di convertire in denaro l'agevolazione
Bella donna seduta a guardare il mare

Bonus vacanze, i suggerimenti per evitare sgradite sorprese

[Torna su]

Il bonus vacanza è stato prorogato dal decreto Ristori fino a giungo 2021. L'Agenzia delle Entrate ha pubblicato sul proprio sito alcune raccomandazioni per evitare le truffe sull'utilizzo del bonus vacanze. Su alcuni social network (tra cui Instagram) alcuni account che offrono la possibilità di convertire in denaro i bonus vacanze che i cittadini hanno attivato attraverso la App IO, ma non ancora utilizzato per un soggiorno turistico. Segnalati inoltre account o banner che pubblicizzano offerte turistiche particolarmente convenienti e che, una volta ottenuti il codice fiscale del cittadino e il codice univoco (o il QRcode) del Bonus vacanze, vengono chiusi e "scompaiono" dal web. In questi casi si tratta di truffe ai danni di cittadini, il cui bonus viene "bruciato" e non può più essere utilizzato né rigenerato in alcun modo.

Bonus vacanze, contro le truffe regole standard nell'utilizzo dei dati

[Torna su]

L'Agenzia delle entrate, il Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo e PagoPA SpA, hanno già avviato le verifiche opportune. Da qui l'invito ai cittadini alla massima cautela e a utilizzare l'agevolazione come stabilito dalla legge. Va ricordato che il bonus e gli altri dati devono essere comunicati al fornitore del servizio turistico solo al momento dell'effettivo pagamento dell'importo dovuto per la vacanza. Il componente del nucleo familiare che intende fruire del bonus deve comunicare al fornitore il codice univoco (o esibire il QRcode), insieme con il proprio codice fiscale, che sarà riportato sulla fattura o documento commerciale emesso a fronte del pagamento.

Solo allora il fornitore verifica la validità del bonus inserendo il codice univoco, il codice fiscale del cliente e l'importo del corrispettivo dovuto nell'apposita procedura web disponibile nell'area riservata del sito internet dell'Agenzia delle entrate e, in caso di esito positivo del riscontro, può confermare a sistema l'applicazione dello sconto. Da questo momento l'agevolazione si intende interamente utilizzata. L'Agenzia sottolinea che qualunque diverso utilizzo dei dati relativi al bonus vacanze non è consentito.

Vai alla guida Bonus vacanze

Condividi
Feedback

In evidenza oggi: