Poste Italiane informa di aver predisposto i nuovi modelli di buste e moduli per la notifica degli atti giudiziari. Dal 23 settembre la vecchia modulistica non sarà più accettata
cassetta postale italiana

Nuove buste e moduli per le notifiche a mezzo posta

[Torna su]
Dal 23 settembre al via i nuovi modelli di buste e moduli per la notifica degli atti giudiziari a mezzo posta. Lo rendono noto Poste Italiane e il ministero della giustizia (con le comunicazioni sotto allegate).

I vecchi modelli potranno essere utilizzati fino al 22 settembre 2020, termine del periodo transitorio di adeguamento fissato dall'AGCOM (con delibera 155/19/CONS del 8 maggio 2019).

Niente rimborsi per moduli non utilizzati

[Torna su]

Poste rammenta, inoltre, che i quantitativi di moduli non utilizzati non saranno rimborsati o sostituiti con i nuovi modelli e invita pertanto i clienti in possesso di autorizzazione alla stampa in proprio/omologazione di Atti Giudiziari, a provvedere all'allineamento della loro produzione alle nuove Specifiche tecniche. Ovvero, in alternativa ad acquistare i moduli, compilando apposito format, attraverso il servizio "vendita stampati" disponibile sul sito di Poste al seguente link: https://business.poste.it/professionistiimprese/prodotti/modulistica-per-numerose-operazioni-presso-uffici-postali.html

No a modulistica non conforme dal 23 settembre

[Torna su]

Per cui, a partire dal 23 settembre 2020, conclude la società "i clienti che presenteranno all'accettazione modulistica non conforme alle specifiche tecniche di cui sopra e quindi alla citata Delibera, a norma dell'art. 3 della l. 890/1982, saranno invitati a riconfezionare la spedizione utilizzando la modulistica conforme".

In caso di diniego, le spedizioni saranno accettate sotto la responsabilità del cliente e senza pregiudizio per la Società.

Scarica pdf comunicazione Ministero giustizia
Scarica pdf comunicazione Poste italiane
Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: