In una circolare i chiarimenti dell'Agenzia delle entrate fornisce sugli Indici Sintetici di Affidabilità fiscale e le novità del decreto Rilancio
Isa agenzia delle Entrate

Isa 2020, la circolare delle Entrate

[Torna su]

La circolare n. 16/E del 16 giugno (in allegato) dell'Agenzia delle Entrate spiega le modifiche apportate dall'art 148 del Decreto Rilancio in relazione agli Isa. Le nuove disposizioni del decreto Rilancio introducono una disciplina eccezionale che non cambia l'articolo istitutivo degli Isa, ma cerca di far fronte a specifiche esigenze.

In particolare, gli Isa sono anche uno strumento per individuare le posizioni più a rischio di evasione e utili per la successiva fase dei controlli.

Isa 2020, novità del decreto del 2019

[Torna su]

Cambiamenti sono state introdotti dai decreti 24 dicembre 2019 e 28 febbraio 2020.

Il decreto del 2019 ha integrato gli Indici con altri 89 nuovi ISA tenendo in considerazione «natura straordinaria, anche correlata a modifiche normative e ad andamenti economici e dei mercati, con particolare riguardo a determinate attività economiche o aree territoriali». Ed ulteriormente:

- la formula degli indicatori "Incidenza dei costi residuali di gestione" applicabile alle attività d'impresa, è stata modificata in "Incidenza delle altre componenti negative sulle spese" applicabile alle attività di lavoro autonomo, così che il calcolo sia effettuato al netto degli oneri per imposte e tasse;

- la metodologia di stima dei ricavi operata ai fini dell'attribuzione del punteggio;

- la metodologia per il trattamento dei passaggi competenza-cassa e al contrario per il periodo d'imposta 2019 ha subìto delle modifiche;

- alcuni "Indicatori di anomalia" delle variabili precalcolate sono stati eliminati: questo comporta un minor numero di dati nelle precompilate. Lo scopo è fare in modo che l'adempimento risulti il più "agile" possibile.

Isa 2020, le novità del decreto del 2020

[Torna su]

Per quanto invece riguarda le novità del decreto del 2020 ci sono:

- l'aggiornamento delle analisi territoriali a seguito dell'istituzione dei nuovi comuni nel 2019;

- l'individuazione degli indici di concentrazione della domanda e dell'offerta per area territoriale;

- l'individuazione delle misure di ciclo settoriale;

- la modifica del coefficiente individuale che partecipa al calcolo della stima dei ricavi/compensi e del valore aggiunto;

- l'esclusione dall'applicazione degli ISA, per il 2019, dei soggetti che partecipano a un gruppo IVA di cui al Titolo V-bis del Dpr n. 633/1972. Restano invece i benefici premiali per chi ottiene un voto dall'otto in su.

Isa 2020, come cambia la modulistica

[Torna su]

Il documento di prassi in commento si sofferma poi sulle novità riguardanti la modulistica ISA, ovvero: il quadro F degli elementi contabili d'impresa; il nuovo quadro H degli elementi contabili di lavoro autonomo predisposto per gli ISA delle attività professionali approvati nel 2019; il quadro E - Dati per la revisione, con il quale vengono chieste ulteriori informazioni utili per le attività di analisi collegate agli ISA dei prossimi anni.

Le novità del decreto Rilancio

[Torna su]

Anche il decreto Rilancio ha imposto dei cambiamenti, in particolare: i periodi d'imposta in corso al 31 dicembre 2020 e 2021. L'intervento serve a valutare gli effetti di natura straordinaria della crisi economica e dei mercati conseguente all'emergenza sanitaria; i periodi d'imposta in corso al 31 dicembre 2018 e 2020, finalizzato alla individuazione di particolari modalità di svolgimento delle attività di analisi del rischio basate sull'esito della applicazione degli ISA.

Va specificato che per il periodo d'imposta 2020 (quindi relativo alla dichiarazione dei redditi 2021), la circolare stabilisce che «la capacità degli ISA di rappresentare le realtà dei singoli contribuenti anche a seguito delle ricadute sul periodo d'imposta 2020 del fenomeno COVID-19, dovrà essere valutata, una volta effettuati i necessari interventi di adeguamento dello strumento, in fase di applicazione basandosi sulle specificità di ciascun contribuente e non aprioristicamente ex ante in modo generale ed astratto».

Scarica pdf Ag. Entrate circolare 16/E/2020
Condividi
Feedback

Foto: agenzia entrate
In evidenza oggi: