Tremila assunzioni nella giustizia, tra cancellieri, amministrativi e giudici ausiliari, ma sono migliaia le assunzioni nella PA. Ecco il piano assunzionale del Decreto Rilancio
uomini corrono per arrivare primi concetto lavoro concorrenza
di Lucia Izzo - Tra gli interventi per la "ripresa" economica del paese messi in campo dal D.L. Rilancio, n. 34/2020 (pubblicato in G.U. n. 128 del 19-5-2020), vigente al 19 maggio 2020, è previsto anche un pacchetto volto alle assunzioni nella giustizia e nella Pubblica Amministrazione.

Migliaia di assunzioni nella PA

[Torna su]
Si parla di migliaia di assunzioni nella P.A. le cui procedure saranno previste per i prossimi mesi.
Tra questi, emergono oltre tremila unità per il settore giustizia, ma anche nuovi docenti, infermieri, funzionari e impiegati. Un piano assunzionale poderoso per affrontare alcuni dei punti critici dell'amministrazione, in particolare a seguito dell'emergenza epidemiologica.

Concorsi Ministero della Giustizia

[Torna su]
Per assicurare il regolare svolgimento dell'attività giudiziaria, il D.L. prevede che entro 90 giorni dalla sua entrata in vigore, il Ministero della giustizia possa avviare le procedure, già autorizzate, per il reclutamento di diverse unità di personale.

Personale amministrativo

Si tratta, in primis, di 400 unità di personale amministrativo non dirigenziale da inquadrare nei ruoli dell'amministrazione giudiziaria, con la qualifica di direttore (Area III/F3) di cui all'articolo 7 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 20 giugno 2019.
Ancora, è prevista l'assunzione di 150 unità di personale amministrativo non dirigenziale di Area III/F1 per l'urgente necessità di far fronte alle gravi scoperture di organico degli uffici giudiziari che hanno sede nei Distretti di Torino, Milano, Brescia, Venezia, Bologna.
Si provvederà alle assunzioni provvede mediante concorsi per titoli ed esame orale su base distrettuale. Per l'accesso alla selezione è richiesta la laurea in giurisprudenza o equivalente, nonché il possesso di almeno uno dei titoli indicati (ad es. l'aver prestato servizio come funzionario giudiziario, docente, ricercatore o l'iscrizione all'albo degli avvocati).

Cancellieri esperti

Il Ministero della Giustizia, inoltre, viene autorizzato ad avviare anche procedure per reclutare 2.700 unità di personale amministrativo non dirigenziale da inquadrare nei ruoli dell'Amministrazione giudiziaria, con la qualifica di cancelliere esperto (Area II/F3).
A tal fine si provvederà mediante concorsi per titoli ed esame orale su base distrettuale. Oltre alla laurea in giurisprudenza o equivalente viene richiesto il possesso di almeno un titolo tra quelli indicati, ad es. aver prestato servizio nell'amministrazione giudiziaria, aver svolto le funzioni di magistrato onorario, essere stato iscritto all'albo professionale degli avvocati.

Giudici ausiliari

Per recuperare l'arretrato penale e i processi pendenti innanzi alle Corti di appello, il decreto Rilancio aumenta di 500 posti l'organico dei giudici ausiliari previsto dal D.L. 69/2013 portandolo a 850. La rideterminazione della pianta organica ad esaurimento dei giudizi ausiliari verrà decisa da un decreto da emanare entro due mesi dall'entrata in vigore del D.L. Rilancio che disciplinerà anche le modalità e i termini di presentazione delle domande.

Le altre assunzioni previste dal Decreto Rilancio

Ma il piano assunzionale del decreto rilancio prevede tutta una serie di settori che andranno a rafforzare i propri organici.
Vediamoli nel dettaglio:

Infermieri

Al fine di rafforzare i servizi infermieristici, si prevede che dal 1° gennaio 2021 le aziende e gli enti del Servizio sanitario nazionale possano procedere al reclutamento di infermieri in numero non superiore ad 8 unità ogni 50.000 abitanti, attraverso assunzioni a tempo indeterminato e comunque nei limiti indicati dal D.L. Rilancio.

Incremento docenti

L'art. 1 del D.L. 126/2019 ha previsto una procedura straordinaria per l'assunzione di docenti della scuola secondaria di primo e di secondo grado. Il bando per tale concorso è stato già pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Il D.L. rilancio eleva a trentaduemila il numero di posti destinati a tale procedura concorsuale straordinaria. Incrementati anche di ottomila posti quelli destinati alla procedura concorsuale "ordinaria".

Scuola Nazionale dell'amministrazione

Si prevede, inoltre, che entro il 30 giugno 2020 la Scuola nazionale dell'Amministrazione bandisca l'VIII corso-concorso selettivo per la formazione dirigenziale, prevedendo, tra l'altro, lo svolgimento con modalità telematiche di due prove scritte, effettuate anche nella medesima data e nelle sedi decentrate e un esame orale nel corso del quale saranno accertate anche le conoscenze linguistiche, che potrà essere anche svolto in videoconferenza.

Assunzioni vigili del fuoco e forze armate

In relazione alla necessità di attuare le misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, è autorizzata nel Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco l'assunzione eccezionale di 25 medici a tempo determinato per la durata di sette mesi a decorrere dal 1° giugno 2020.
Inoltre, nell'ambito delle consistenze del personale di ciascuna Forza armata, viene autorizzato, per il solo anno 2020, il reclutamento, a nomina diretta con il grado di maresciallo o grado corrispondente, mediante concorso per titoli, di n. 60 marescialli in servizio permanente, di cui n. 30 dell'Esercito italiano, n. 15 della Marina militare e n. 15 dell'Aeronautica militare.

Assunzioni Protezione Civile

Al fine di assicurare la piena operatività del Servizio nazionale di protezione civile per fronteggiare le crescenti richieste d'intervento in tutti i contesti di propria competenza, nonché con riferimento alle complesse iniziative in atto per la gestione dell'emergenza sanitaria, la Presidenza del Consiglio dei ministri è autorizzata a indire procedure di reclutamento e ad assumere a tempo indeterminato, tramite concorso pubblico ovvero utilizzo di graduatorie vigenti di concorsi pubblici, n. 30 unità di personale di qualifica non dirigenziale e specializzazione di tipo tecnico da inquadrare nella categoria A, fascia retributiva F1, del ruolo speciale della protezione civile.

Assunzioni Ministero Economia

Anche il MEF, in considerazione delle specifiche e straordinarie esigenze di interesse pubblico connesse allo svolgimento delle attività connesse alla Presidenza italiana del G20, ai negoziati europei e internazionali, nonché allo sviluppo, sperimentazione e messa a regime dei sistemi informativi e delle nuove funzionalità strumentali all'attuazione della riforma del bilancio dello Stato, potrà reclutare entro fine di quest'anno 56 unità di personale non dirigenziale da inquadrare in Area 3 F3.
Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: