Come ottenere il pin Inps semplificato e le altre modalità per chiedere gli aiuti previsti a sostegno delle famiglie dal decreto "Cura Italia"
mano che tiene punto interrogativo

Avv. Floriana Baldino - Con gli ultimi DPCM sono state messe a disposizione diverse somme per le famiglie più bisognose tramite il portale dell'INPS. Tuttavia non è facile per tutti richiedere queste somme direttamente dalla piattaforma dell'istituto.

Il Ministro dell'economia e delle finanze, Dott. Gualtieri, ha anticipato, nella conferenza stampa del 28 marzo, che per richiedere queste somme basterà un click sulla piattaforma dell'INPS. Ma come potrà fare chi non ha un codice identificativo INPS?

Vediamo nel dettaglio:

Come può fare chi non ha il codice Pin?

[Torna su]

Il PIN (Personal Identification Number) è il codice identificativo personale che consente l'accesso ai servizi online dell'INPS, in base alle caratteristiche anagrafiche dell'utente e ad altri dati presenti negli archivi. Grazie a questo sistema di riconoscimento, ogni utente può usufruire dei servizi a lui dedicati. Prima il pin personale di registrazione sul sito dell'INPS si poteva recuperare solo recandosi personalmente (quanto meno la seconda parte del pin). O, diversamente, la seconda parte del codice segreto di accesso, su richiesta, veniva spedito, con posta ordinaria, presso al residenza del contribuente.

Decreto Cura Italia: Pin facilitato

[Torna su]

Ma il decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, il D.L."Cura Italia", ha attribuito all'INPS il compito di attuare, con la massima celerità, le misure disposte dal Governo a sostegno di famiglie, lavoratori e imprese individuali.

Tutte queste nuove prestazioni, come disposto dal Governo, saranno accessibili esclusivamente in modalità telematica, e per garantire a tutti i cittadini il diritto di accesso alle prestazioni economiche con modalità interamente telematiche, l'INPS ha messo in atto un intervento rivolto a:

- semplificare la modalità di compilazione e invio online per alcune delle domande di prestazione per l'emergenza Coronavirus (ex D.L. n. 18/2020);

- apprestare una nuova procedura di rilascio diretto del PIN tramite riconoscimento a distanza.

Per ottenere il codice identificativo personale che consente l'accesso ai servizi online dell'INPS, l'Istituto ha previsto il rilascio di una nuova procedura di emissione del PIN con il riconoscimento a distanza, gestita dal Contact Center, che consentirà ai cittadini di ottenere, in un unico processo da remoto, un nuovo PIN con funzioni dispositive senza attendere gli ulteriori 8 caratteri del PIN che ordinariamente venivano spediti tramite il servizio postale ordinario o brevi manu.

Come ottenerlo

[Torna su]

Si potrà quindi fare ora anche tramite Contact Center, chiamando il numero verde 803 164 (gratuito da rete fissa), oppure 06 164164.

Al riguardo è importante leggere il messaggio n. 1381 del 26 marzo 2020, scaricabile dal sito Inps (e disponibile come allegato in pdf in questo articolo Coronavirus: pin Inps semplificato).

Spid

[Torna su]

Va comunque precisato che chi aveva già un'identità digitale, per intenderci un Sistema Pubblico di Identità Digitale ovvero SPID, potrà accedere tramite la stessa ai servizi seguendo poi tutti i passaggi richiesti man mano dalla piattaforma dell'INPS.

Domande dal 1° aprile 2020

[Torna su]

Una volta entrati nella propria pagina anagrafica, a partire dal primo aprile 2020, sarà possibile inoltrare le richieste delle prestazioni previste dal Decreto "Cura Italia".

Floriana Baldino Avv. Floriana Baldino
Esperta di diritto amministrativo, bancario e gestione della crisi d'impresa (sovraindebitamento). Iscritta anche nell'albo del Ministero della Giustizia nel registro dei gestori della crisi del sovraindebitamento.
Contatto facebook:  https://www.facebook.com/flo.balbino

E-mail: avv.florianabaldino@gmail.com
Tel.: 3491996463.
Condividi
Feedback

(29/03/2020 - Dott.ssaFloriana Baldino) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: