Sei in: Home » Articoli

Nuove carceri nelle ex caserme

Condividi
Seguici

I numeri raccontano di un'emergenza che riguarda più di diecimila detenuti in esubero rispetto alle strutture presenti
prigione detenuto

di Gabriella Lax - Solo di qualche giorno fa la notizia delle tre morti in pochi giorni nel carcere di Poggioreale, delle quali due per suicidio. Numeri che raccontano di un'emergenza che si acuisce sempre più. Numeri che pretendono una risposta immediata e straordinaria.

Carceri, esubero e soluzioni

Il numero dei detenuti sta per raggiungere le 61mila unità, quasi 10mila presenze in più rispetto alla capienza destinati gli edifici carcerari.

Da qui l'idea di trasformare in carceri delle ex-caserme. Il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede ha cominciato ad acquisire i primi immobili da trasformare. A tal proposito, per evitare lungaggini e rinvii infiniti il Dl semplificazioni ha quindi assegnato al Dap, per il biennio 2019-2020, funzioni di progettazione e affidamento dei lavori e infine gli immobili pubblici oggetto di conversione.

Per quanto riguarda gli edifici, in primis, troviamo la ex caserma Bixio di Casale Monferrato (già consegnata); la caserma Cesare Battisti di Napoli-Bagnoli (consegna in questo mese e probabile utilizzo per custodia attenuata), la caserma Barbetti di Grosseto (protocollo da siglare).

A queste si aggiungono due strutture di Bari: una delle quali diverrà palazzo di giustizia e l'altra istituto di pena.

(02/07/2019 - Gabriella Lax)
In evidenza oggi:
» INI-PEC valido e attendibile: la Cassazione corregge il tiro
» La colf in nero incastra il datore di lavoro con le foto

Newsletter f t in Rss