Sei in: Home » Articoli

Truffe agli anziani, pene più severe

Condividi
Seguici

Multe fino a 2mila euro e carcere fino a 6 anni per chi truffa gli anziani e il risarcimento integrale del danno subito
uomo anziano e portafogli vuoto con soldi che volano via

di Gabriella Lax - Pene più severe in caso di truffe agli anziani. È questo il contenuto di un disegno di legge "Modifiche al codice penale in materia di circonvenzione di persone anziane" (in allegato) approvato il 12 giugno scorso al Senato che inasprisce le pene per la circonvenzione di persone anziane.

Carcere e multe fino a 2mila euro

Nel caso della circonvenzione degli anziani si ricadeva nella fattispecie del reato di truffa all'art. 640 del codice penale. Di conseguenza, le pene previste andavano da uno a cinque anni di carcere e multa da 51 a 1032 euro. Il disegno di legge modifica il codice e stabilisce la reclusione da 2 a 6 anni e la multa da 500 a 2.000 euro, nei confronti di chiunque, «abusando della condizione di debolezza o di vulnerabilità dovuta all'età di una persona, induce taluno a compiere un atto che importi qualsiasi effetto giuridico per lui o per altri dannoso». E ancora, in caso di condanna, la sospensione condizionale della pena per chi ha commesso il reato sia subordinata al risarcimento integrale del danno alla parte offesa.

Nel provvedimento si stabilisce che il reato si configura anche quando avviene per interposta persona, come per esempio può accadere quando si convince un anziano a indurre il proprio coniuge a firmare un contratto o a cedere denaro. Il ddl ora dovrà essere approvato alla Camera.

Scarica pdf ddl circonvenzione anziani
(15/06/2019 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Cassazione: sms e e-mail fanno piena prova in giudizio
» Multe anche al conducente se il passeggero non mette il casco o la cintura
» Il padre mantiene la figlia avvocato non ancora autosufficiente
» Cassazione: sms e e-mail fanno piena prova in giudizio
» Decreto ingiuntivo senza giudice

Newsletter f t in Rss