Sei in: Home » Articoli

Antiriciclaggio: le linee guida dei commercialisti

Condividi
Seguici

Il vademecum del Cndcec con le linee guida per assistere i lavoratori autonomi, le imprese e le società che vogliono richiedere finanziamenti di microcredito bancario
tasse evasione commercialista fisco elusione

di Gabriella Lax - Il Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili (Cndcec) ha pubblicato le linee guida per assistere i lavoratori autonomi, le imprese e le società che vogliono richiedere finanziamenti di microcredito bancario dal titolo "Linee guida 
per la valutazione del rischio, adeguata verifica della clientela, conservazione dei documenti, dei dati e delle informazioni ai sensi del d.lgs. 231/2007
come modificato dal d.lgs. 25 maggio 2017, n. 90", (in allegato).

Cndcec, ecco le linee guida antiriciclaggio

Secondo l'Informativa n. 47 del 2019, le linee guida, frutto del lavoro fatto alla luce delle Regole Tecniche emanate dal Cndcec, forniscono indicazioni, soluzioni operative ed esemplificazioni per la corretta attuazione della normativa antiriciclaggio negli studi professionali. Insieme alle linee guida c'è la nuova modulistica da utilizzare.Lo stesso consiglio ha anticipato la prossima diffusione delle schede per agevolare l'operatività degli adempimenti inerenti alla autovalutazione e valutazione del rischio. Le linee Guida - destinate agli iscritti all'Albo dei dottori commercialisti e degli esperti contabili ed aventi valenza meramente esemplificativa - propongono alcune soluzioni operative, frutto di orientamenti interpretativi maturati in assenza di specifiche indicazioni da parte delle autorità competenti. Nel caso di emanazione di interpretazioni ufficiali su specifici aspetti, le stesse linee saranno aggiornate in conformità a tali orientamenti. In particolare, nell'individuare la metodologia di valutazione del rischio nelle varie casistiche, soprattutto nel caso della definizione del livello di rischio effettivo connesso alla prestazione professionale richiesta in sede di adeguata verifica del cliente, le Linee Guida hanno adottato una scala graduata di intensità: a seconda del grado di rischio (non significativo; poco significativo; abbastanza significativo; molto significativo);del valore dell'indicatore d'intensità (1, 2, 3, 4) e delle misure di adeguata verifica (semplificate, semplificate, ordinarie, rafforzate).

Sulla stessa tematica è stato organizzato un apposito corso di formazione a distanza che ha come oggetto "Le regole tecniche per l'adempimento degli obblighi antiriciclaggio" ed ha l'obiettivo di far conoscere agli iscritti la corretta applicazione delle regole tecniche per la valutazione del rischio, l'adeguata verifica della clientela, la conservazione documentale. Il corso, già e on-line e già accreditato dal Consiglio Nazionale, è fruibile gratuitamente anche da soggetti non iscritti nell'Albo e prevede 7 moduli di circa 1 ora ciascuno. Ogni modulo darà un credito formativo professionale nella materia B.4.1 (materie obbligatorie per la professione). Per la fruizione del corso l'utente dovrà accedere al sito www.commercialisti.it e cliccare sul link https://www.concerto.it/258-cndcec per essere indirizzato alla sezione dedicata della piattaforma Concerto dove una volta registrato si potranno visualizzare i moduli. L'utente già registrato sulla piattaforma Concerto potrà accedere al corso effettuando il login con le credenziali già in suo possesso.

Scarica pdf Linee-guida-antiriciclaggio
(29/05/2019 - Gabriella Lax)
In evidenza oggi:
» Non è offesa dire al collega "non sei un vero avvocato"
» Spetta sempre ai genitori pagare per i figli maleducati

Newsletter f t in Rss